Cancro


cancrook.jpgCANCRO

22 giugno – 22 luglio

Questo segno porta come simbolo un granchio. È un animale dal corpo molle, ricoperto da una solida corazza, che si muove con l’aiuto delle antenne che gli segnalano ogni minimo pericolo, permettendogli così di rifugiarsi al sicuro all’interno del suo guscio in una posizione inattaccabile.

Il segno del Cancro ha come significato il ripiegarsi su se stesso, il rinchiudersi, il cercare una difesa davanti a un pericolo.
L’immagine che rappresenta questo concetto è anche quella del feto rannicchiato all’interno del ventre protettore.
I nati in questo segno saranno ipersensibili, teneri, affettuosi, sognatori, vulnerabili. Dotati di un’immaginazione senza limiti tenderanno a rinchiudersi in se stessi al minimo dolore.
Il loro pianeta è la Luna, quella stessa Luna che influenza le maree e i cicli femminili e che cambia il colore alla corazza dei granchi. La Luna porta ai Cancro la poesia, l’istinto, le pulsioni oscure della psiche e i cambiamenti repentini di umore tipici delle persone lunatiche.

CARATTERE

I bimbi Cancro hanno un immenso bisogno di affetto e di amore. D’altronde chi non ne ha? Ma loro sono estremamente sensibili e ogni forte emozione è per loro come una scarica elettrica.
Sono meravigliosamente attaccati alla madre, perno attorno al quale ruota il loro mondo, fonte di sicurezza e protezione nei momenti di incertezza, timidezza e paura.
I bimbi del Cancro vivono nei loro sogni, sono pieni di fascino, hanno una spiccata fantasia che li porta a trasformare i fatti quotidiani della vita arricchendoli e rendendoli più belli.
Quando riprendono contatto con la realtà e con il mondo degli adulti sono fuggevoli, ma simpatici perché sanno comunicare e trasmettere quel mondo fantastico che creano nella loro immaginazione.
Sono curiosi e amano raccogliere un’enorme quantità di piccoli tesori che collezionano e distribuiscono poi a chi amano.
Data la tendenza di questi piccoli a diventare egocentrici è necessario che noi genitori li aiutiamo ad allargare il proprio io, interessandoli il più possibile ai problemi degli altri.

LA MENTE

L’ntelligenza dei bambini del Cancro è viva.
Sono piccoli poeti capaci di inventare un loro linguaggio, di creare belle immagini, facili come sono alle associazioni di idee.
L’ambiente che li circonda è fondamentale per lo sviluppo delle loro facoltà; se riescono a vivere in armonia con esso, la loro intelligenza ne risulta decuplicata e, viceversa se sono immersi in un ambiente saturo di emozioni troppo forti e dolori.
Il loro adattamento alla realtà è lento e progressivo; essi non riescono ad affrontare le difficoltà tutte in una volta, ma possono vincerle solo tenendo distinti i diversi problemi e risolverlo gradualmente. Anche quando saranno adolescenti continueranno a immaginare, a prevedere le cose più che arrivare a conoscerle attraverso il ragionamento e la riflessione.
A questi ragazzi sono aperte tutte le strade che richiedono capacità creative.
Poeti della notte, dell’ombra, del subconscio, indovinano i mali del mondo cogliendo la miseria della condizione umana e hanno facilità a scrivere, comporre, dipingere.
L’ascendente ha una profonda influenza, sui ragazzi del Cancro, perché modifica sensibilmente la loro personalità, in fondo malleabile, o, al contrario ne rinforza i tratti caratteristici.

CARATTERISTICHE FISICHE E SALUTE

I Cancro sono bimbi fragili, facili prede di numerose anche se non gravi malattie.
La causa di tutti i disturbi risale a forme di squilibrio nel sistema neurovegetativo. Gli organi dell’apparato digerente sono i più sensibili; la minima contrarietà può loro impedire la digestione.
Bambini emotivi sono capaci di ammalarsi per un violento litigio dei genitori o per un ingiusto rimprovero.
Dobbiamo sorvegliare la loro alimentazione perché sono molto golosi. Alla prima indigestione o crisi di fegato è bene sottoporli ad alcuni giorni di dieta severa. Sono bambini che hanno bisogno di dormire molto, perché recuperano lentamente le energie, e hanno spesso un risveglio piuttosto difficile.

EDUCAZIONE

I bambini nati nel segno del Cancro hanno bisogno di vivere in una famiglia calma e affettuosa perché l’infanzia sarà determinante nella loro formazione futura.
Tanto le angosce quanto le gioie lasceranno una traccia indelebile nella loro psiche.
Nei momenti di tristezza, cerchiamo di nascondere loro le ansie, perché le emozioni sono quintuplicate in questi piccoli vulnerabili.
Ipersensibili come sono possono facilmente soffrire di incubi e paure; bisogna essere in grado di cancellare in loro i segni degli spaventi e dell’angoscia, di prenderli per mano con tenerezza affettuosa e di guidarli per insegnare loro a vivere con gioia e ottimismo.
Non prendiamoli mai in giro, ma circondiamoli di dolcezza e rassicuriamoli.
Non rivolgiamoci a loro con brutalità ma con calma, mantenendo comunque la fermezza.
Le madri dei piccoli del Cancro hanno una responsabilità molto grande: i rapporti di questi bimbi con la madre, saranno, infatti, determinanti per loro.

SVAGHI E TEMPO LIBERO

I bimbi del Cancro saranno contentissimi di ricevere in regalo tutto quello che permetterà loro di creare una piccola casa in miniatura come mobili minuscoli, piatti, tazzine, macchina da cucire oppure tutti quei giochi che possono fare da soli: come il didò, le matite colorate, le tempere, le costruzioni,
Saranno attratti da marionette, burattini, strumenti musicali e adoreranno i travestimenti di ogni tipo.
È sempre augurabile che i bambini nati in questo segno riescano a uscire dal proprio mondo, abbandonando i sogni e la tendenza all’inerzia; gli sport e le attività di gruppo possono essere utili a questo scopo.
Se volete incantarli proponete loro un pic-nic in campagna; saranno affascinati dal mondo della natura e completamente a loro agio.

SUI BANCHI DI SCUOLA E OLTRE

I bambini del Cancro sono in genere scolari che lavorano coscienziosamente, ma senza affaticarsi.
Sono poco ambiziosi, spesso anche timidi e cercano di nascondersi in fondo alla classe temendo di essere notati. Finiscono così, spesso, con il non venire presi in considerazione perché non fanno niente per farsi apprezzare.
Sono spesso distratti e, quindi, capita che non siano puntuali; hanno bisogno di essere sorvegliati e incoraggiati, ma non puniti, perché le sgridate li sconvolgono e impediscono loro di migliorare.
Difficilmente si adeguano alla disciplina, ma basta che chiediamo loro di fare uno sforzo per fare piacere ai genitori e li vediamo ubbidire di buon grado.
Adolescenti sono ancora esitanti e non riescono a staccarsi dall’ambiente familiare; tuttavia, non appena riescono a liberarsi dall’influenza della famiglia, senza traumi, l’emotività e l’immaginazione si mettono a servizio di un’intelligenza viva e straordinariamente lucida.
I nostri piccoli Cancro sono molto influenzabili e, talvolta, non riescono a prescindere da ciò che li circonda. Spesso, quindi, scelgono la professione del padre per mancanza di volontà o incapacità di imporsi, ma possono essere più intraprendenti e scegliere una professione indipendente e impegnativa.

VIAGGI E VACANZE

Tutti i bimbi del Cancro amano il mare, l’oceano, le spiagge.
Nati in un segno d’acqua, nel mare si trovano nel loro elemento naturale.
Adolescenti sognano di fare il giro del mondo e si sentono attratti da paesi lontani e da mondi immaginari. Allo stesso tempo, però, i nati in questo segno sono di indole casalinga e desiderano una vita calma e tranquilla.
Amano profondamente la propria casa.
Da adulti torneranno commossi nei luoghi dove hanno vissuto da bambini riscoprendone con nostalgia le persone, i libri, i dischi, gli oggetti amati nell’infanzia.
Questi sognatori potranno viaggiare in lungo e in largo ma i luoghi che sceglieranno e ameranno somiglieranno sempre a quelli dove hanno giocato da bambini.

CELEBRITÀ

Jean-Jacques Rousseau, Ernst Hemingway, Rembrandt, Giulio Cesare, Oriana Fallaci, Lea Massari, Luigi Pirandello.

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone