Slovenia a misura di bimbo

1
142

Il cuore verde d’Europa ha un’offerta turistica immensa, in gran parte dedicata a quanti non vogliono rinunciare ad una vacanza coi più piccoli!

Trascorrere le vacanze in famiglia è meraviglioso, a patto di scegliere la meta giusta, dove strutture ricettive e servizi siano studiati ad hoc. Tutto diventa più semplice, poi, se la destinazione del viaggio è a soli due passi dall’Italia… Ecco cosa vi aspetta!

Una giostra? No, grotte carsiche!

Le famosissime grotte di Postumia, che distano solo una quarantina di chilometri dal confine italiano, sono le uniche al mondo che prevedono una parte della visita a bordo di un simpatico trenino, attivo ormai da 140 anni, che si fa strada tra rocce e stalattiti. Le grotte, inoltre, ospitano un vivaio dove poter ammirare il Proteo, una creatura misteriosa simile ad un piccolo drago, l’unico vertebrato europeo che vive esclusivamente nel mondo sotterraneo, si pensa anche fino a 100 anni.

I cavalli bianchi dell’imperatore

Lipica, sul Carso sloveno, a due passi da Trieste, è il regno di una delle razze equine più pregiate al mondo, quella lipizzana appunto. Si tratta della più antica scuderia europea, con una storia di oltre 400 anni legata a quella della corte asburgica. I bambini possono visitare il museo, conoscere da vicino i pony e i cavalli lipizzani e imparare a comunicare con loro. Inoltre è possibile assistere allo spettacolo di dressage, fare lezioni di equitazione e giri in carrozza.

Divertimento e relax alle terme

La Slovenia vanta più di 20 stazioni termali ed ognuna di esse offre un diverso tipo di soggiorno in base alle esigenze di ogni singolo cliente, dai tradizionali trattamenti curativi agli innovativi programmi di bellezza e relax. In alcune di queste, gli appassionati dalle avventure in acqua trovano grandi parchi acquatici all’aperto, dotati di audaci scivoli, rapide e canali lenti, programmi di surf e altre specialità. I centri più consigliati per una vacanza in famiglia sono Thermana Laško , Terme Čatež , Terme Olimia e Terme 3000.

Ma che bel castello…

Il paesaggio sloveno è punteggiato da castelli, palazzi, fortezze, sistemi di fortificazione, l’ideale per i bimbi appassionati di storie e leggende! Molti sono sorti nel Medioevo, nel Rinascimento e nel periodo barocco, ma le prime tracce della loro costruzione si trovano anche nell’antichità. Ecco i più famosi:

– Il castello di Bled: una vista difficile da dimenticare dal momento che questo maestoso castello domina dall’alto della scogliera il romantico lago di Bled con l’isola che ospita la campana dei desideri.

– Il castello di Lubiana: uno dei principali e più importanti punti di riferimento della capitale è sicuramente il castello, che offre una vista spettacolare di Lubiana e dei suoi dintorni. In una bella giornata di sole, dalla sua torre di avvistamento, che si erge a 400 metri sopra il livello del mare, è possibile vedere un terzo dell’intera Slovenia!

– Il Castello di Predjama: vicino alle Grotte di Postumia si trova il Castello di Predjama, il più grande castello al mondo mai costruito in una grotta. Il castello già da oltre 800 anni domina il paesaggio incastonato in una parete rocciosa alta 123 metri e consente, attraverso gallerie sotterranee segrete, un collegamento alle grotte sottostanti.

Un po’ di storia…

Durante la Grande Guerra sul territorio sloveno passava uno dei fronti più importanti, lungo il quale si svolse la più grande battaglia montana della storia militare. Questa guerra viene ricordata dal Museo di Caporetto, che per la sua attività è stato insignito del Premio Valvasor, il più alto riconoscimento nazionale nell’attività museale, e del Premio del Consiglio d’Europa.

È nato, invece, durante la Seconda Guerra Mondiale, l’Ospedale Partigiano Franja, nascosto tra le pareti rocciose e i boschi della regione di Cerkno, che rappresenta un esempio unico di solidarietà umana. Al suo interno, infatti, vennero curati, in condizioni impossibili, sia soldati sloveni e alleati che quelli nemici. Gli oggetti e le baracche in legno ancora oggi diffondono un messaggio di coraggio e rispetto della dignità umana, e per tale motivo l’ospedale forse verrà presto inserito nell’elenco del Patrimonio Europeo dell’Unesco. Già oggi è insignito del Marchio del patrimonio europeo, in quanto rappresenta una pietra miliare nello sviluppo dell’Europa moderna.

INDIANI E COW BOY! 

A pochi passi dal lago artificiale, realizzato nelle adiacenze del parco acquatico delle Terme Čatež, sorge un vero Villaggio indiano, composto da 25 tende tutte dotate di 4 letti, tavolo, sedie, armadi e mini cucina per una vacanza originale e dal gusto west.

Prezzi a partire da € 70,00 per tenda per notte. Il pacchetto comprende: biancheria da letto, 4 tessere per 2 entrate/persona al giorno nella Riviera Termale Estiva, pulizia finale, connessione Wifi.

Maggiori info: https://www.terme-catez.si/it/catez/sistemazione/villaggio-indiano

Slovenia a misura di bimbo
5 (100%) 2 votes