Gite all’aperto con i vostri bambini: 22 idee recensite da noi


22 mete recensite da noi mamme per una gita all’aria aperta con tutta la famiglia, in Italia e all’Estero!

LOMBARDIA

Parco della Preistoria

Parco preistoria
Parco preistoria

Ubicazione
Rivolta D’Adda (CR) – Via Ponte Vecchio, 21

Breve descrizione
Un piacevole percorso nel verde alla scoperta di dinosauri, mammiferi e uomini preistorici.
È possibile seguire anche un sentiero botanico, osservare animali dei giorni nostri in prati recintati e voliere, visitare una mostra di fossili e minerali.

Orari
Dal 21 febbraio al 15 novembre, tutti i giorni dalle 9:00 alle 18:00

Servizi
Parcheggio gratuito, ristorante, bar, aree pic-nic attrezzate (anche con barbecue), parco giochi, trenino per spostarsi nel parco in modo facile, divertente e rapido.

Commento personale
Occorre almeno mezza giornata per visitare con calma il parco.
È un’esperienza adatta a bambini di ogni età, perché può essere approfondita a livelli diversi.
I bambini in età scolare potranno avvicinarsi a realistiche rappresentazioni dei dinosauri conosciuti solo sui libri di scuola e sullo schermo di qualche pellicola cinematografica.
I piccolissimi non mancheranno di cavalcare la coda del grande brontosauro che campeggia nell’area pic-nic, di dar da mangiare alle caprette e approfittare del trenino per godersi lo spettacolo senza le fatiche della passeggiata.
Il trenino, per quanto il prezzo sia modico, non è compreso nella tariffa dell’ingresso al parco, e il museo di fossili e minerali risulta forse un po’ obsoleto. Per il resto, una gita senz’altro istruttiva e appassionante per tutta la famiglia.

Sito web: http://www.parcodellapreistoria.it/

Il Vittoriale degli Italiani

Il Vittoriale degli Italiani
Il Vittoriale degli Italiani

Ubicazione
Gardone (lago di Garda).

Breve descrizione
È la villa in cui ha vissuto il poeta D’Annunzio. Si visita l’interno (uno spettacolo), i giardini e le sue auto.
Per chi ha amato il poeta, l’uomo e la sua vita sregolata.

Orari
Da aprile a settembre aperto tutti i giorni, orario: 9 – 20.

Tariffe
Il prezzo dipende da cosa si vuole visitare.
Ci sono informazioni dettagliate sul sito dedicato.

Servizi: bar non accessibile (mi pare) a persone disabili. Corridoi molto stretti e tante scalette.

Commento personale: la casa forse annoia i bimbi più piccoli ma affascina quelli più grandini. Il giardino è meraviglioso e i bimbi sono liberi di correre. Per loro bello anche il museo della guerra.
Di sera in estate anche opere liriche o concerti.
Bello, per i ragazzini, il museo con le auto del poeta.
Molto brave le guide che spiegano la casa.

Sito web: http://www.vittoriale.it/

Monte Isola

Monte isola
Monte isola

Ubicazione
Lago d’Iseo-Brescia

Breve descrizione
Monte Isola è la maggiore isola lacustre d’Europa. Tutta da vedere: a piedi, in bicicletta o con i piccoli bus che fanno servizio di linea.
Le località da visitare sono: Siviano, Carzano, Novale, Masse, Singhignano, Olzano, Sensole, Peschiera Maraglio, Senzano, Menzino, Cure; i collegamenti sono assicurati da tutte le località del lago.

Tariffe/Orari
Gli orari dei battelli e i prezzi variano dal luogo da cui si raggiunge Monte Isola.
Qui Sito Monte Isola ci sono informazioni sulla navigazione, i sentieri e il noleggio di biciclette.

Servizi
Quelli di una località turistica: bar, ristoranti, spazi attrezzati per pic-nic sulle rive del lago.

Commento personale
Tutta la zona del lago d’Iseo è veramente splendida.
Monte Isola è un luogo affascinante, ricco di vegetazione – mi colpì la quantità di ginestre – ma anche di luoghi particolari da visitare, come il Santuario della Madonna della Ceriola.
Mio figlio ha goduto di una giornata all’aria aperta, divertito dal fatto di prendere un traghetto e di poter correre liberamente dappertutto, visto che il transito veicolare è davvero minimo (consentito solo ai residenti). Molto rilassante.

Minitalia-Leolandia

Mini italia Leolandia
Mini italia Leolandia

Il parco ha cambiato gestione nel 2007 ed è stato ristrutturato.
Nel parco si trovano le miniature delle diverse città e regioni italiane, il museo di Leonardo (un’esposizione delle invenzioni di Leonardo Da Vinci, con spiegazione del funzionamento dei modelli esposti), un acquario e un rettilario, una fattoria con animali, un parco dei divertimenti e spettacoli a tema.

Ubicazione
Capriate (BG)

Orario
9:30-18/20:30 (a seconda del periodo, dettagli sul sito)

Servizi
Ristorante/pizzeria, gelateria, area pic-nic, sportello Bancomat, punto di primo soccorso,
Parcheggio camper (5 euro/notte), senza servizi

Commento
Gita bellissima!
Il parco è subito dopo il casello autostradale, quindi si raggiunge facilmente. Eravamo due famiglie con bambini (Alessia, 7 anni e Filippo, 4 anni).
A parte il solito giro nell’Italia in miniatura (carino il giro in zattera, ma un po’ troppo lento) ci sono un sacco di giostre fatte ad hoc per i bambini (a differenza di Gardaland, che a parer mio è più per gli adulti). Solo tre giostre sono più “paurose” ma Alessia ci è andata tranquillamente.
Per alcune giostre ci sono limiti di altezza (110 cm)
Molto carino il percorso ispirato alle invenzioni di Leonardo Da Vinci.
Lo consiglio vivamente perché è poco caotico, relativamente economico e decisamente adatto ai bambini.
Unica cosa, ricordatevi la crema solare

Sito web: www.leolandiapark.it

Altre mete in Lombardia

Parco Ittico Paradiso
Zelo Buon Persico (MI)
http://www.parcoittico.it/

Oasi di Sant’Alessio
Sant’Alessio con Vialone (PV)
http://www.oasisantalessio.com/

Cowboyland
Via Tullio Morato 18, Voghera (PV)
http://www.cowboys.it/index.asp

Parco faunistico Le Cornelle
Via Cornelle 16, Valbrembo (BG)
http://www.lecornelle.it/

UMBRIA

Il mercato delle Gaite

Il mercato delle Gaite
Il mercato delle Gaite

Ubicazione
Bevagna (PG)

Breve descrizione
È un evento che si tiene a giugno in Umbria, a Bevagna, un paese che ospita tutto l’anno la ricostruzione fedele di vari lavori medievali tra cui il setaio (con il torcitoio funzionante e la coltivazione dei bachi da seta), la cartaria, il tintore, ecc.
A giugno il paese si traveste da borgo medievale (con tanto di paglia per terra e mercato di animali e verdure “libere”) e le gaite (sorta di contrade, quattro qui a Bevagna) si sfidano ad essere più pittoresche possibile. Durante questo mercato si tiene una gara dove dei giudici votano la rievocazione più fedele.
Mentre alcune botteghe sono visitabili anche durante l’anno, nel periodo della gara tutte le botteghe sono aperte e fanno rivisitazioni e spiegazioni, in genere gratuite.
L’anno in cui andai io il tintore, per esempio, aveva fatto una scenetta tra lui e la moglie, tutto in linguaggio simil medievale e con il divertentissimo accento umbro.
La sera poi tutte e quattro le gaite, nella piazzetta principale della loro gaita messa a festa, tengono una grande osteria a cielo aperto con piatti in coccio e piatti speciali di sapore medievale. Molto pittoresco!

Orari
Il programma varia di giorno in giorno ed è disponibile sul sito http://www.ilmercatodellegaite.it/

Servizi
Io ci sono andata in camper e posso dire che è, come tutta l’Umbria del resto, molto ben organizzato.
Area sosta subito fuori dal borgo molto ampia e ben attrezzata vicino al parcheggio. È un grande spazio erboso e volendo ci si può portare anche il necessario per campeggiare in relax (ombrellone, sdraio, ecc.). No elettricità ma acqua gratuita e scarico acque nere e grigie.

Commento
Io sono un’amante del medioevo e l’ho trovata veramente una stupenda iniziativa. La ricordo come una delle gite più divertenti degli ultimi tempi che replicherò appena posso.
L’età consigliata dipende da quanto consapevole vuoi che sia il bimbo. Ovviamente bimbi un po’ più grandicelli possono divertirsi di più, soprattutto se amano questo genere di cose. Io mi sarei divertita da matti.

Città della domenica

Città della domenica
Città della domenica

Ubicazione
Perugia (PG), Via Col di Tenda 140

Breve descrizione
È un parco per famiglie posto alla sommità di un monte, all’altitudine di circa 600 metri, con vista panoramica, animali, laboratori ludico-didattici.
Creato per l’intrattenimento delle famiglie, inizialmente caratterizzato dall’ispirazione al mondo delle favole, si è poi arricchito di altre attrazioni, all’insegna della fusione tra gioco, fantasia e natura.
L’apertura è stagionale.

Orari
Lunedì-Venerdì: 10-18
Sabato, festivi e agosto: 9:30-19.
Martedì: chiusura (ad eccezione dei festivi)

Servizi
Ristorazione, bar, area pic-nic, aree attrezzate per il cambio di pannolini, le pappe dei bimbi più piccoli e noleggio gratuito di marsupi.

Commento personale
Ci sono tornata dopo la bellezza di 20 anni e ho riscoperto un luogo di magia, dove si può visitare il giardino di Proserpina, andare a cavallo, viaggiare con il trenino all’interno del parco, vedere animali in libertà (cerbiatti meravigliosi) e animali di ogni tipo (quest’anno abbiamo accarezzato una zebra coccolona).
Si può visitare il rettilario e il castello incantato, salire su di un razzo altissimo e vedere Perugia in tutto il suo splendore.
Perché ve la consiglio? Perché i bambini vorranno tornarci… e anche voi!

Sito web http://www.cittadelladomenica.it/

 

VENETO

Parco Natura Viva – Zoo safari del Garda

Parco Natura Viva
Parco Natura Viva

Ubicazione
Bussolengo (VR)

Breve descrizione
Ci sono due percorsi, uno in auto e l’altro a piedi. In auto si guida in mezzo agli animali: giraffe, leoni, zebre, rinoceronti ecc.
A piedi, dopo aver lasciato la macchina, si cammina in mezzo a cavalli, cammelli, animali della fattoria, canguri, orsi, scimmie ecc.

Orari
Dalle 9 alle 18 tutti i giorni

Servizi
Bar, ristorante, mensa, area pic-nic coperta, diverse aree gioco lungo il percorso a piedi.

Commento personale
FAN-TA-STI-CO! Ovviamente è meglio la primavera, perché non è montagna, quindi se ci si va ad agosto c’è molto caldo. Bellissimo il percorso in auto (parco safari), le giraffe sono spettacolari e i leoni non sono da meno. A volte vengono vicino al finestrino ed è un’emozione unica. Gli animali sono LIBERI.

Nel percorso a piedi (parco faunistico) invece si può godere del freschino degli alberi, della natura e della simpatia degli animali. Gli animali sono in recinti.

C’è anche un percorso con dinosauri (ricostruzioni a grandezza naturale), un po’ vecchiotte e mal messe, ma ben posizionate nell’ambiente naturale, ai bambini sono piaciute parecchio.

La domenica ci sono dei laboratori per bambini nelle diverse aree del parco a piedi. I dettagli vengono pubblicati man mano sul sito.

È vietato l’accesso al parco in moto e con auto decappottabili (nessun problema invece per i camper, e un testa a testa con le giraffe dalla finestra della mansarda lo consiglio!).
È vietato anche avere in auto animali.

Sito web: http://www.parconaturaviva.it/

Altre mete in Veneto

Valeggio sul Mincio (VR)
http://www.valeggio.com/index.php

Parco Giardino di Sigurtà
Valeggio Sul Mincio (VR)
http://www.sigurta.it/

Canevaworld Aquaparadise
Lazise (VR)
http://www.movieland.it/aquapark/index.php

TOSCANA

Parco archeologico di Cetona

Il Parco, che si trova al confine fra Toscana e Umbria, conserva grotte frequentate oltre 50 mila anni fa
Per un viaggio nel passato vengono organizzati laboratori didattici e attività manuali per bambini

Cetona (Siena). Calarsi nei panni di “piccoli Indiana Jones” alla ricerca di reperti archeologici o scoprire gli uomini del Paleolitico imparando ad accendere il fuoco e a costruire capanne con terra, canne e corde vegetali. Sono queste alcune delle attività che attendono i piccoli visitatori del Parco archeologico – naturalistico e dell’Archeodromo di Belverde, alle porte di Cetona, sulle pendici del Monte omonimo, al confine fra Toscana e Umbria. A completare il viaggio nel passato è il Museo Civico per la Preistoria del Monte Cetona, nel centro storico del borgo medievale, recentemente inaugurato con spazi per laboratori, postazioni multimediali, pannelli didattici e vetrine espositive.

A spasso nella Preistoria, visitando l’Archeodromo e il Parco archeologico-naturalistico di Belverde. Nell’Archeodromo di Belverde, esempio di archeologia sperimentale, i bambini potranno scoprire, giocando e divertendosi, come si viveva nella Preistoria, grazie al lavoro di esperti archeologi che hanno riprodotto, in maniera fedele all’originale, un abitato in grotta risalente al Paleolitico medio e un villaggio dell’età del Bronzo, dove si possono vedere e toccare due capanne a grandezza naturale con pali in legno tenuti assieme da corde vegetali, pareti di terra e paglia e tetti di canne lacustri. Al loro interno, l’atmosfera quotidiana rivive con il piccolo forno a cupola, arredi essenziali, suppellettili e attrezzi per cacciare e cucinare, fra cui vasellame, armi e strumenti in pietra, osso o metallo. Nell’accampamento risalente al Paleolitico medio, ricostruito al riparo di una piccola grotta carsica, invece, l’ambiente di vita e di lavoro è stato riprodotto con tratti naturali ed essenziali, mostrando come i ‘neandertaliani’ vivevano, cacciavano, lavoravano la pietra, il legno e la pelle. Il viaggio nel tempo alla scoperta dell’Uomo preistorico sul Monte Cetona propone anche la visita al Parco archeologico – naturalistico, dove un sentiero di circa 2 km immerso nel verde accompagna i visitatori in una sorta di labirinto naturale tra cunicoli e gallerie, alla scoperta delle cavità che durante la Preistoria erano abitate o utilizzate come luoghi di culto.

Le attività per i ‘piccoli Indiana Jones’, archeologi per un giorno. L’Archeodromo di Belverde offre a tutti i visitatori, e in particolare ai più piccoli, la possibilità di trasformarsi in “archeologi per un giorno”, con attività didattiche e manuali per sperimentare le tecniche di ricerca, scavo con documentazione grafica, recupero e primo intervento per il restauro dei reperti portati alla luce, ma anche imparare ad accendere il fuoco con pietre focaie e legno, a costruire capanne con terra, canne e corde vegetali, ad accendere il fuoco, macinare il grano e cuocere il pane nel forno di terracotta a cupola. I laboratori didattici vengono realizzati su prenotazione per gruppi o partecipanti singoli e hanno una durata di circa due ore.

Compleanno nella Preistoria. Per tutto l’anno è possibile organizzare, su prenotazione, il “Compleanno nella Preistoria” nel Parco e Archeodromo di Belverde. L’iniziativa è rivolta a bambini e ragazzi da 3 a 13 anni, unendo alla festa visite guidate e laboratori ludico-didattici. Il costo del “Compleanno nella Preistoria” va da 50 euro (con laboratori della durata di 3 ore) a 80 euro (con laboratori della durata di 5 ore).

Orari. Il Parco archeologico naturalistico e l’Archeodromo di Belverde sono aperti fino a giugno la domenica e nei giorni festivi dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 17, mentre da luglio a settembre sono aperti dal martedì alla domenica dalle ore 10 alle ore 19. Il Museo Civico per la Preistoria del Monte Cetona è aperto da giugno a settembre dal martedì alla domenica, dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 16 alle ore 19. Il Museo è sempre visitabile su prenotazione per gruppi di almeno 10 persone.

Informazioni utili. Le visite al Parco archeologico naturalistico e all’Archeodromo di Belverde hanno una durata complessiva di circa due ore. L’Archeodromo è accessibile anche ai disabili, ad eccezione della grotta che riproduce l’abitato paleolitico e di alcune cavità. Le grotte di Belverde e gli spazi dell’Archeodromo sono visitabili solo con una guida assegnata presso il Centro Servizi.

Biglietti. Il biglietto cumulativo per la visita del Museo, del Parco archeologico-naturalistico e dell’Archeodromo di Belverde costa 7 euro e 5 euro, ridotto, per gruppi scolastici, under 14 e over 65 anni. L’ingresso è gratuito per bambini di età inferiore a 6 anni. La sola visita del Museo costa 3 euro, 2.50 euro il ridotto, mentre la sola visita al Parco e all’Archeodromo costa 6 euro, 5 euro il ridotto.

Informazioni e canali social. Per ulteriori informazioni, è possibile contattare i numeri 0578-239219 e 0578-237632; inviare un’e-mail a [email protected] oppure consultare il sito www.preistoriacetona.it. Per essere sempre aggiornati sulle attività e le iniziative promosse nel Museo Civico per la Preistoria del Monte Cetona e nel Parco archeologico – naturalistico di Belverde, è possibile seguire la pagina Facebook e il profilo Twitter.

Parco di Pinocchio

Parco di Pinocchio
Parco di Pinocchio

Ubicazione
Collodi (Pistoia)

Il piccolo borgo di Collodi, posto su un piccolo colle, è originario del XII secolo. Collodi, paese natale della madre di Lorenzini (il vero nome di Collodi), è noto in particolare per il Giardino Garzoni, un parco barocco realizzato nel Seicento e arricchito il secolo successivo da statue e giochi d’acqua, e il Parco di Pinocchio.
Iniziato nel 1951, il parco è stato successivamente ampliato co il Paese dei Balocchi, un percorso tematico all’aperto.
Non è un consueto luogo di divertimenti, ma la suggestiva, preziosa opera collettiva di grandi artisti,

Orari
Dalle 8:30 al tramonto

Servizi
Ristorante

Commento
Non è un parco dei divertimenti, ma un grande parco, immerso nel verde, con un percorso lungo il quale sono porte una serie di statue legate alla storia di Pinocchio (la versione originale però, non quella più diffusa di Comencini e Disney, per cui ci sono diversi personaggi che i bambini non conoscono).
Le statue, in bronzo, sono molto “sobrie”
Molto bello il pescecane gigante (quello che nella versione Disney è la balena), in mezzo a un laghetto: si può “entrare” nella sua bocca e poi salirci sopra.
Ci sono laboratori e spettacolini (informazioni dettagliate sul sito) e alcune attrazioni aggiuntive (la nave corsara e la grotta dei pirati), anche queste comunque non “moderne”.
È una gita piacevole, se non ci si aspetta un parco dei divertimenti “classico”.
Il prezzo mi è parso un po’ eccessivo rispetto all’offerta di intrattenimento.
A due passi dal parco c’è anche il giardino di Villa Garzoni.

Sito web: www.pinocchio.it

LAZIO

Zoomarine

Zoomarine
Zoomarine

Ubicazione
Torvajanica (Roma)
Breve descrizione
Parco tenuto benissimo, con spettacoli di foche, delfini, tuffatori ed uccelli, a orari diversi tra loro, in modo che si possano vedere tutti nell’arco della giornata.
Consigliato il costume da bagno perché ci sono i tronchi da cu si esce completamente zuppi. A luglio 2008 stavano costruendo una specie di scivolo con piscina, che ora dovrebbe essere funzionante.

Orari
Parco stagionale (4 aprile – 18 ottobre)
Aperto tutti i giorni, dalle 10 alle 17-19.

Servizi
Bar e un paio di self service

Commento personale
È un bel parco, tenuto bene, e Federica (7 anni) è impazzita sia per gli spettacoli che per i giochi.
Credo sia adatto in particolare ai bambini dai 5 anni in poi.
Ci sono bellissimi spazi anche per bimbi più piccoli, e soprattutto prati.

Sito web: http://zoomarine.it/

Museo Piana delle Orme (Latina)

 

Piana delle Orme è un parco tematico realizzato all’interno dell’omonima azienda agrituristica per ospitare una delle collezioni più grandi ed eterogenee al mondo. Dedicato al Novecento, il complesso museale rappresenta un viaggio attraverso 50 anni di storia italiana. Oltre 30 mila mq di esposizioneper raccontare le tradizioni e la cultura della civiltà contadina, le grandi opere di bonifica delle Paludi Pontine, la Seconda Guerra Mondiale, ma anche per mostrare i veicoli e i mezzi agli albori della grande industrializzazione e i giocattoli con i quali si divertivano i bambini di una volta. Un museo per tutti, all’interno del quale bambini e adulti possono ritrovare e rivivere

I servizi d’accoglienza offrono Bar, Ristorante, Area Picnic, Area Manifestazioni,Sala Congressi e Shop.

ORARIO INVERNALE
Novembre, Febbraio e Marzo

Orari di apertura della biglietteria:
Feriali 9,00 – 16,00 (Chiusura Museo ore 18,00)
Prefestivi e Festivi 9,00 – 17,00 (Chiusura Museo ore 19,00)

Dicembre e Gennaio
Orari di apertura della biglietteria:
Feriali e Festivi 9,00 – 14,00 (Chiusura Museo ore 16,00)

ORARIO ESTIVO
da Aprile a Ottobre

Orari di apertura della biglietteria:
Feriali 9,00 – 18,00 (Chiusura Museo ore 20,00)
Prefestivi e Festivi 9,00 – 18,30 (Chiusura Museo ore 20,30)

PREZZI

Costo del biglietto:
Intero € 12,00
Ridotto € 10,00
Bambini dai 6 ai 12 anni €. 8,00 

Sito web: http://museo.pianadelleorme.com/

Commento personale: Colpita al cuore dalla bellezza di questo “Museo”. Chiamarlo museo è riduttivo in effetti, perchè più che un’esposizione di opere e cimeli è un’esperienza che coinvolge vista, udito e olfatto, e che ti entra nel cuore e nella testa. Oltretutto è fortemente interattivo, cosa che farà impazzire i bambini più grandicelli che magari stanno studiando proprio la seconda guerra mondiale e che con una visita di un giorno imparano più della lettura di mille pagine di libro. (Visitato da Barbara il 17/10/2016)

LIGURIA

Miniera di Gambatesa

Miniera di gambatesa
Miniera di gambatesa

Ubicazione
Loc. Piandifieno, Ne – Genova

Breve descrizione
Di recentissima realizzazione, il “Museo Minerario di Gambatesa” ha raggiunto in pochissimi mesi d’attività un’affluenza tale da collocarsi tra i primi posti delle mete proposte nella regione Liguria, inserendosi in diversi percorsi di interesse nazionale come quelli delle Cinque Terre, di Portofino o dell’Acquario di Genova.

Il Museo è realizzato all’interno del Parco Regionale dell’Aveto, classificato come parco appenninico di crinale, che comprende alcune tra le cime più elevate dell’appennino ligure.
Il centro minerario di maggiore interesse è la Miniera di Gambatesa, ultimo di numerosissimi giacimenti scoperti e lavorati nella zona.
La Miniera di Gambatesa rappresenta uno dei più ricchi giacimenti scoperti in Europa.

Scopo della riconversione è quello di preservare e rendere fruibile parte dei sotterranei, delle strutture logistiche esterne, delle numerose attrezzature e dei suoi archivi minerari.
Le materie e gli aspetti maggiormente evidenziati sono quelli naturalistici, geologici, storici e geografici, mirati a preservare tradizioni secolari d’attività estrattiva, sociale e umana.

Dopo aver assistito alla proiezione di un breve filmato sulla storia della miniera e delle tecniche estrattive, si indossa il casco e si entra in sotterraneo per circa un chilometro a bordo di un trenino per il trasporto del personale.
All’interno con una guida si effettua un percorso a piedi su due livelli della miniera.
La visita, adatta a tutti, dura circa 1,5 ore e si svolge in un ambiente con temperatura di circa 14°: si consiglia un abbigliamento comodo e caldo.

Orari
Orari indicativi: 11:00 – 14:00 – 15:30 (lunedì e martedì chiuso)
Prenotazione consigliata: verificare sempre telefonicamente variazioni e disponibilità.

Servizi
Parcheggio gratuito, bar, aree pic-nic attrezzate, toilette.

Commento personale
Dal centro di Genova ci vogliono almeno 45 minuti per arrivare, ma il percorso è molto piacevole e si snoda nella Val Graveglia, nell’entroterra di Chiavari.
La visita dura 1,5 ore ma attorno alla miniera c’è un bel parco e un area pic-nic all’aperto, con tavoli e panche, più la possibilità di pranzare all’interno del bar.
La visita è adatta a tutti, anche a bimbi di circa 2-3 anni, purché non si soffra di claustrofobia.
Si entra in miniera con un trenino, poi si prosegue a piedi con due guide. A noi è piaciuto moltissimo!

Sito web: http://www.minieragambatesa.it/

Altre mete in Liguria

Acquario di Genova
Area Porto Antico, Ponte Spinola – Genova
http://www.acquariodigenova.it/

ESTERO

AUSTRIA

Austria: Wildpark

Austria wild park
Austria wild park

Recensione di Anne79

Ubicazione
Feldkirch (Austria)

Breve descrizione
Parco naturale in cui si possono osservare da vicino 150 specie di animali selvatici (lupi, marmotte, aquile, cervi, daini e molti altri) e piante, tra cui alberi secolari, nel loro ambiente.

Orari
Da marzo a novembre tutti i giorni dalle 10:00 alle 17:00
Da aprile a ottobre tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:00

Tariffe
La visita del parco Feldkirch è gratuita, ma si può lasciare un’offerta.

Servizi
Parcheggio gratuito, bar, aree pic-nic attrezzate (anche con barbecue), parco giochi.

Commento personale
Un luogo molto curato, adatto ai bambini che di solito vedono certi animali solo nei libri o in TV.
È molto stimolante per i piccoli, perché devono impegnarsi anche nella ricerca di certi animali che vivono quasi mimetizzati.
In più si può avere un contatto fisico con alcune specie domestiche, come caprette e asinelli.
Il giro completo del parco si può fare in due ore a piedi, ma si può passare al suo interno l’intera giornata, in quanto sono presenti parchi per il gioco e piazzole per pic-nic.

Sito web: http://www.wildpark.co.at


Condividi se ti è piaciuto!

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.