Ogni pelle ha la sua crema

creme.jpgInutile negarlo: l’inverno è arrivato con la sua aria fredda e pungente.
A risentirne sarà certo il nostro stato d’animo ma anche, e soprattutto, la nostra pelle.
A peggiorare la situazione ci si mettono anche i gas inquinanti, il riscaldamento, alcuni tipi di luce artificiale, gli sbalzi di temperatura e gli umidificatori.

Bisogna essere pronti a rispondere a queste aggressioni, da una parte proteggendo la pelle, dall’altra intensificando i naturali meccanismi di autodifesa.
Innanzitutto si deve applicare una crema idratante con valenze protettive, scegliendo quella più adatta alla nostra epidermide:

Per una pelle matura o mista con pori dilatati: alfaidrossiacidi e lattati, che migliorano le caratteristiche dello strato corneo, favorendo l’assorbimento delle creme.

Per le pelli disidratate e per prevenire l’invecchiamento precoce è indicato l’acido ialuronico, il collagene e le proteine, che contribuiscono a prevenire la perdita d’acqua nei tessuti indicati.

Per pelli secche, che "tirano": ottimi gli oli vegetali, tra cui jojoba, avocado, germe di grano, mandorle dolci, aloe vera e miele, tutte fortemente emollienti e protettive.

Per pelli spente e stressate: vanno bene gli oli essenziali, tra cui rosmarino, mandarino, pompelmo, vetiver e legno di sandalo, energizzanti e lenitivi.

Per pelli mature e segnate dal tempo: la crema deve possedere un buon mix di antiossidanti per difendere la pelle dai radicali liberi (e quindi dall’invecchiamento). Tra gli antiossidanti più efficaci, le vitamine C ed E (contenute anche negli agrumi e nelle mandorle), i polifenoli (contenuti nell’uva), il licopene (contenuto nel pomodoro) e ancora sostanze quali ginkgo biloba, selenio e zinco. È di recente uso anche l’adenosina, componente del DNA e di numerosi enzimi essenziali per il metabolismo cutaneo.

Per le pelli più sensibili e couperosiche, che si arrossano anche con gli sbalzi di temperatura, è necessario rafforzare le pareti capillari con prodotti contenenti rusco, centella e mirtillo. Ottimo anche un prodotto a base di retinaldeide, versione meno aggressiva del retinolo, che svolge un’azione difensiva sui capillari.

Adatti a tutti i tipi di pelle, gli elementi che aiutano la pelle ad aumentare le sue difese naturali, tra cui il burro di karité, che rafforza il film idrolipidico, e le ceramidi, che aumentano la compattezza cellulare dei tessuti.

Assicuriamoci anche che la crema contenga sempre filtri capaci di bloccare i raggi UV.
Leggendo l’etichetta, che dovrebbe riportare due sigle distinte (SPF per gli UVB e PPD per gli UVA), saremo sicuri di proteggerci a dovere.
I filtri più completi, ad oggi, sono definiti organici, e difendono da tutte le radiazioni senza essere assorbiti dalla cute, quindi senza essere nocivi.

Un ultimo accorgimento: usate sempre un fondotinta trattante, che contenga filtri UV e vitamina E, che costituisce una barriera in più contro questo freddo. Ma non vi preoccupate… anche questo passerà!

Ogni pelle ha la sua crema
5 (100%) 1 vote

Condividi se ti è piaciuto!

LASCIA UN COMMENTO