Camerette per bambini: ecco alcuni consigli per la scelta giusta


Cameretta per bambini come sceglierlaSi sa che in tenera età la cameretta da letto è lo spazio in cui i bambini trascorrono necessariamente la maggior parte del tempo. E si sa anche che, data la sensibilità dei soggetti in questione, è bene cercare di compiere le giuste scelte quando ci si torva davanti alla necessità di comprarla o di farla fare. Bisognerebbe quindi prestare molta attenzione a tutti gli aspetti che la compongono: dai colori all’arredamento, passando per l’utilizzo dei materiali e fino ad arrivare all’aspetto più importante di tutti: la scelta del letto. Questo è certamente l’elemento che conta di più all’interno della camera di un bambino; non fatevi dunque prendere dalla frenesia per l’estetica del contorno ma pensate come prima cosa alla funzionalità del letto. E’ possibile consultare sul sito Livingo.it una selezione di letti per bambini che ci aiuterà ad avere un primo sguardo sulla questione. In questo articolo intanto andiamo ad analizzare alcuni elementi che vanno a completare il benessere di nostro figlio.

Dimensioni e giusti accessori: la composizione prima di tutto

Mettere “le basi” per un buon riposo del nostro piccolo è quello che maggiormente ci interessa abbiamo detto. Ma come fare per assicurarci di metterlo nelle migliori condizioni per riposare?

Intanto è consigliabile prendere una buona struttura che sia il più possibile confortevole e spaziosa. C’è da dire infatti che il bambino utilizza il letto non solo per dormire come fanno gli adulti, ma anche per giocare o talvolta per magiare o ancora per ospitare qualche compagno. Le attività del bimbo sono quindi molteplici e hanno bisogno, oltre che del giusto spazio, anche dei giusti accessori di corredo. Ce ne sono tanti da menzionare, ma per prima cosa vanno considerate le sponde, per evitare che il bambino cada durante il sonno. Di qualsiasi tipo vogliate prenderle (esistono a leva, ad incastro e ad altezze e larghezze differenti), ricordatevi di metterle al centro delle vostre idee.

Anche lampada e comodino sono elementi assolutamente necessari non solo per le normali funzioni che svolgono, ma in generale anche per conferire maggiore indipendenza al vostro piccolo. Con il comodino infatti si abituerà a tenere accanto le cose che possono servirgli durante la notte ma anche nel corso della giornata, la lampada invece gli servirà come fonte di luce, e anche qui ci sono da considerare le giuste misure.

Letto singolo, a castello o scorrevoli: date la precedenza alla comodità

Ma torniamo alla scelta del letto, e vediamo più nello specifico quali sono i pro e i contro relativi ad ogni soluzione. Cominciamo subito col dire che il letto singolo è la soluzione preferibile per una serie di motivi: rende più agevole la vita del bambino, e anche il genitore riuscirà a rapportarsi con lui più facilmente. E’ quindi meglio sacrificare qualche spazio per consentire maggiore margine di manovra al bambino in ogni sua azione. Con il letto a castello infatti ci sarebbe un notevole guadagno in termini di spazio, ma una cattiva gestione delle esigenze del piccolo. Il letto scorrevole invece pur permettendo di guadagnare parecchio spazio, limita le azioni giornaliere del bambino, che troverà scomodo leggere un libro o guardare la tv sul suo letto.

Altri accessori e come inserirli nella stanza

Anche qui la parola d’ordine è comodità. Quando dobbiamo inserire una scrivania o un piccolo armadio nella stanza, cerchiamo sempre di rispettare le dimensioni del bambino ricordandoci che abbiamo a che fare con altezze risicate. Quindi mobili (ma anche il letto) preferibilmente bassi e di facile utilizzo.

Solo così nostro figlio potrà avere una vita più agevole e riposata.


Condividi se ti è piaciuto!

1 commento

  1. Complimenti per l’articolo. Aggiungerei anche un ulteriore consiglio ai genitori: arredare in base all’età e alle reali necessità dei propri figli.
    Un bambino sino ai 6/7 anni non ha bisogno di una scrivania in cameretta, perchè farà i compiti in cucina o nel living. Ha invece bisogno di spazio per giocare. Quindi, rimandate pure l’acquisto, certi che dopo avrete anche le idee più chiare su quale necessità abbia lo spazio studio per vostro figlio 😉

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.