Rimedi naturali contro l’acne giovanile


L’adolescenza è un periodo della vita di un ragazzo/a assai delicato, sia dal punto di vista fisico che psicologico. Ci sono poi fattori che acuiscono i problemi, creando dei veri e propri disagi sociali, insicurezze ed ansia: tra questi c’è sicuramente l’acne giovanile.

Cosa è l’acne giovanile

Rimedi naturali contro l'acne giovanileL’acne giovanile è una forma di dermatosi causata da una eccessiva stimolazione delle ghiandole sebacee che dunque producono una quantità di sebo oltre la soglia necessaria legata alla difesa della stessa epidermide dalle aggressioni esterne.

Il sebo in eccesso finisce per ostruire i pori della pelle creando piccole cisti che possono tramutarsi in punti neri oppure in comedoni (comunemente noti come foruncoli): ecco dunque l’acne manifestarsi in forme più o meno aggressive con la presenza di pustole, brufoletti, arrossamenti e manifestazioni a volte purulente non solo sul volto, ma spesso anche sulle schiena, spalle e petto.

Diverse possono essere le cause dell’acne giovanile e sono riconducibili ad una predisposizione genetica, ad un mutamento dei livelli di androgeni (ormoni prodotti sia dalle donne che dagli uomini), allo stress e all’alimentazione errata carente di verdura, pesce, frutta, legumi e cereali integrali, l’assunzione dei quali può comportare un maggiore apporto di vitamine, minerali e omega 3 e 6.

Tranne in casi più aggressivi che richiedono un consulto dal dermatologo, in tutti gli altri la natura e il buon senso ci vengono incontro per poter trattare l’acne giovanile in modo semplice e naturale.

Accorgimenti naturali sulla pulizia del viso

Il primo accorgimento fondamentale riguarda la pulizia del viso, da farsi correttamente per purificare la pelle e liberare i pori dall’eccesso di sebo.

Fondamentale è l’uso del vapore: basta tenere il viso sopra una pentola ricolma di acqua bollente, magari con una coperta sul capo per non disperderlo, per dilatare ottimamente i pori fluidificando il sebo.

Il secondo step prevede l’esfoliazione della pelle del viso, per eliminare le cellule morte: un eccellente scrub naturale si crea unendo bicarbonato e limone.

A seguire è consigliato applicare sul viso una maschera a base di argilla verde, per purificare e riequilibrare l’epidermide: l’argilla ha infatti la capacità di assorbire ogni tipo di impurità e di rilasciare nello stesso tempo tutti i principi attivi e i minerali contenuti nello stesso composto naturale.

E’ consigliato aggiungere all’impacco qualche goccia essenziale di Tea Tree Oil dalle proprietà antifungine e antibatteriche. Una maschera naturale benefica è anche quella costituita da miele e cannella, da far agire almeno 20 minuti.

Dopo la maschera, è buona abitudine tamponare il viso con una soluzione di acqua e aceto di mele, grazie alla quale il PH della pelle si mantiene acido e nello stesso tempo si aiuta l’azione astringente e riequilibrante.

I rimedi naturali contro l’acne

Esistono ovviamente dei rimedi naturali per questo problema.

Una delle piante riconosciute come più efficaci per combattere l’acne giovanile è la bardana che, grazie alla presenza del principio attivo dell’arctiopicrina e all’acido cloregenico, decongestiona e depura l’epidermide, oltre ad avere importanti proprietà antibiotiche.

L’uso della bardana in decotti oppure la sua applicazione topica sui foruncoli e i punti neri, aiuta ad attenuare l’arrossamento, il prurito e la visibilità di questi fastidiosi inestetismi.

Come accennato poco sopra, molto efficace si rivela poi il Tea Tree Oil, un olio essenziale ottenuto dalla pianta di origine australiana malaleuca alternifolias, la cui ricchezza di terpeni lo rende un valido antibatterico e antibiotico naturale. Studi scientifici hanno rilevato la sua efficacia nel ridurre i bruciori ed il prurito, migliorando l’aspetto della pelle.

Anche l’olio essenziale di limone combatte l’eccesso di sebo, chiude i pori e aiuta una rapida cicatrizzazione, agendo anche da schiarente naturale per le macchie cutanee.

terapie naturali contro l'acneUn importante azione decongestionante, antibatterica ed antisettica è insita poi nell’olio essenziale di lavanda che promuove nello stesso tempo una rigenerazione cellulare. Questi oli essenziali è consigliato unirli alla normale crema idratante o, ancor meglio, al gel di aloe vera ricco di enzimi che lo rendono un valido aiuto per disinfiammare e cicatrizzare la cute, aiutandone la guarigione.


Condividi se ti è piaciuto!

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.