Consiglio inizio attività

0
243

 

Salve,

sono un ragazzo di 22 anni e il problema che mi si è presentato è questo: voglio aprire un’attività in proprio (imprenditore edile), ma sono stato confuso da alcune persone. Allora le pongo le seguenti domande:
1.posso ottenere dei finanziamenti a fondo perduto per un’attività individuale?
2.quali sono le imposte fisse da pagare, e a quanto ammontano circa?

Certo di una vostra risposta ringrazio anticipatamente.

Enzo

 
 
 
 
Egregio signore,

non sono in grado di precisarLe se esistono finanziamenti a fondo perduto nell’ambito dell’attività edile, specialmente se esercitata in forma individuale.
Per quanto riguarda le imposte da corrispondere, posso dirle che dipendono dal regime contabile per il quale intende optare. La scelta, di solito, è legata al volume di affari che si presume di realizzare, sicché se si prevede di realizzare un volume di affari inferiore ad € 30.000,00 è preferibile adottare il regime dei c.d. "contribuenti minimi". Per approfondire la disciplina del detto regime la rimando al testo legislativo di riferimento, cioè a dire l’art 1, comma 100, legge finanziaria 2008.
  
Resto a Sua disposizione per ogni ulteriore chiarimento. Cordialmente,
                                                        
Barbara Bossolletti  

Consiglio inizio attività
Vota questo articolo