Qual e’ il ruolo dei genitori nei litigi tra fratelli?

Buongiorno Gentilissima Dottoressa,
Le scrivo in merito ai miei 2 figli maschi, che hanno rispettivamente 7 anni e 9 mesi e 4 anni e 9 mesi.
I due fratelli sono abbastanza affiatati nei giochi, da sempre. Ma con il passare degli anni e sopratttto con l’arrivo della sorellina (che oggi fa 14 mesi) i litigi tra i 2 fratelli stanno diventando sempre piu’ frequenti.
Le dinamiche dei litigi sono classiche (litigano per un gioco o una presa in giro).
Generalmente e’ il secondogenito che scatena il litigio. I dispetti al fratello maggiore sono iniziati con l’arrivo della sorellina, poi il comportamento e’ migliorato, ma e’ rimasto comunque “provocatorio”.
Le mie domande sono: come devo comportarmi di fronte a questi litigi? Ed esiste un modo per diminuire dalla nascita il loro inizio?
Ho provato ad ignorarli e generalmente finiscono con il picchiarsi.
Ho provato a mettere come unica regola che debbano risolvere senza venire alle mani, ma il piccolo (furbetto), aizza fino a che non fa piangere il fratello o non lo porta ad alzare le mani.
Ho provato (ma malvolentieri) a fare da giudice, ma a parte il fastidio nel dover sgridare perche’ il piccolo “ha detto scureggione” al grande, o per mille altri motivi (per me) futili nell’arco della giornata, non mi sembra che questo rassereni gli animi.
Quali altre strategie posso usare?
La ringrazio della disponibilita’,
Lavinia




Cara Lavinia, 
una regola fondamentale da sapere è che i figli litigano sempre per contendersi l’affetto della mamma, per questo è molto importante come lei si pone. 
Sicuramente dovrebbe evitare di fare confronti, o prendere le parti dell’uno o dell’altro, forse la strategia più idonea è lascir risolvere il conflitto da soli, a volte anche se il genitore non interviene direttamente, basta una parola per far capire che non è poi così imparziale. 

Avere un atteggiamento positivo di lodi ed incoraggiamenti su entrambi, senza aspettare che i bambini per farsi notare da lei debbano iniziare a farsi i dispetti. 

In bocca al lupo

Condividi
Articolo precedenteINSOFFERENZA AI RUMORI
Articolo successivoDepressione?
mm
Psicologa specializzata in psicoterapia familiare e di coppia. Potete consultare il suo sito per maggiori informazioni sulle sue aree di competenze www.psicoweb.info.