Carie nei denti da latte, cosa fare?

Buongiorno dott.ssa,
ho un bimbo di quasi 6 anni. Nei primi anni di vita sono stata molto scrupolosa nel dargli le vitamine che la pediatra mi aveva prescritto, Protovit e fluoro, ma purtroppo vedo che il fluoro non è poi servito a molto visto che ha già 4 carie nei dentini da latte.
Gli ho sempre lavato regolarmente i denti due o tre volte al giorno ma le carie sono arrivate lo stesso.
I denti per ora non gli fanno male ma volevo avere un suo consiglio. Il mio dentista lo ha visto (ed è specializzato nei bambini) e mi ha detto che lui preferisce non intervenire nei denti da latte a meno che non diano dolore.
Cosa devo fare? Inoltre vorrei dirle che purtroppo credo che abbia preso da me perché io alla sua età li avevo tutti, e dico tutti cariati, mentre mio marito in 38 anni è andato dal dentista solo due volte!
Grazie per la risposta.
Roberta

Gentile Roberta,
purtroppo la cariorecettività (facilità ad ammalare di carie) può avere una certa familiarità.
Se il suo bimbo non ha ritardi eruttivi e i suoi primi molari permanenti stanno spuntando, è molto importante abbassare la sua carica batterica. Non sempre intervengo sui denti da latte se sono prossimi alla permuta, ma ci sono denti che suo figlio perderà fra due o tre anni e sarebbe bene non aspettare che gli facciano male per intervenire. Bonificare i denti da latte vuol dire anche ridurre il rischio di carie sui permanenti perché si riduce il numero dei batteri.
Quello che consiglio sono controlli bimestrali, applicazioni di fluoro, uso costante di rivelatore di placca, attenzione nell’alimentazione soprattutto per i fuori pasto, tre spazzolamenti OBBLIGATORI al giorno e tanta, tanta pazienza da parte vostra e sua!
In alcuni casi può essere utile un test salivare per una valutazione più approfondita delle colonie batteriche presenti ed eventualmente una terapia farmacologica mirata.
Saluti