Fabbisogno giornaliero di calcio e colazione a 5 anni

Gentile Dott.ssa,
vorrei avere dei consigli per il mio bambino di 5 anni e mezzo.
Ha sempre avuto una crescita costante, adesso è alto cm. 111 e pesa Kg. 17/17,50 non è mai stato un gran mangione ma la mia preoccupazione è che non vuole assolutamente il latte, sono oramai 2 anni che cerco di convincerlo ma non ne vuole proprio sapere, fino ai 3 anni ne ha bevuto tantissimo poi all’improvviso non ne ha più voluto.
Per compensare questa cosa, cerco di mettere abbondante parmigiano nella minestra o nella pasta, gli faccio mangiare il formaggino e per merenda alcune volte mangia fruttolo o dei budini al cacao della Nestlé.
Vorrei sapere se puo’ essere sufficiente, assumerà abbastanza calcio?
La mia preoccupazione è in particolare per la prima colazione visto che adesso non vuole mangiare praticamente niente ma da settembre andrà a scuola e non voglio che vada via da casa digiuno. Cosa posso fare per abituarlo piano piano a fare una buona colazione e soprattutto, cosa proporgli?
La ringrazio infinitamente per la risposta che vorrà darmi.
Roberta

Cara Roberta,
a questa età il fabbisogno giornaliero di calcio è di 800 mg.
Se il tuo bambino non prende latte, puoi sostituire questo alimento con uno dei seguenti:
60g di grana o parmigiano
70g di emmenthal
100g di formaggi tipo asiago, provolone, edam
130g di sottilette oppure sardine sott’olio
150g di formaggi freschi tipo stracchino, mozzarella o alici sotto sale (naturalmente dopo aver ben tolto il sale!!!).
Per quanto riguarda proposte alternative a merenda e colazione, le merende a base di latte vanno bene e in genere viene indicato sull’etichetta nutrizionale il contenuto di calcio.
La mattina, poi, ogni bambino ha i suoi ritmi al risveglio, forse ha bisogno di alzarsi e aspettare un po’ prima che gli venga fame. Quando andrà a scuola sveglialo per tempo e fagli fare tutto con calma (in genere 1 ora dovrebbe bastare).
Non cadere nella trappola dei cartoni animati, perchè rischi di perdere lo stimolo alla fame e tanto tempo.
La colazione deve essere un momento di calma e da condividere con tutta la famiglia.
Un saluto
Vittoria

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone