Consigli per l’alimentazione a 11 mesi

Buongiorno dottoressa,
sono la mamma di una bimba di 11 mesi, alta circa 76 cm che pesa 10 kg.
Le premetto che la bambina ha sempre avuto un ottimo appetito e mangia quasi di tutto, fatta eccezione per il latte e derivati (ha un’intolleranza) e le uova che non ho ancora introdotto.
Il mio dubbio riguarda lo schema alimentare che dovrei adottare, ed in particolare le quantità.
La pediatra mi ha consigliato di cominciare a darle i vari cibi separatamente ed eliminare omogeneizzati e le varie creme di riso e cereali.
Visto che ha dei denti e che mastica abbastanza bene non frullo più nessun alimento ma le propongo tutto tagliato a pezzettini. La sera ho cominciato a preparare carne o pesce alla piastra o cotto al vapore con un contorno di verdure condite con olio e/o parmigiano. Il mio dubbio come le dicevo riguarda la quantità, avendo eliminato la pastina la sera quanta carne o pesce devo darle? (A pranzo con la pastina mangia 40 gr di carne opp.80 gr di pesce opp. 20/30 gr di cotto/crudo + 2/3 cucchiai di verdure). Anche per quanto riguarda i contorni come mi devo regolare con le quantità? Un purè di patate fatto con latte di soya e parmigiano è un cibo troppo elaborato per la sua età?
La ringrazio per la risposta e le auguro una Buona Pasqua!

Cara Michela,
mi sembra che la bambina cresca bene e mangi abbastanza correttamente (a parte l’intolleranza).
Il consiglio che mi sento di darti è che a 11 mesi bisognerebbe incominciare a separare il primo piatto dal secondo per dare modo al bambino di apprendere i sapori separatamente.
Per quanto riguarda le quantità vanno bene, ma tieni conto che dipende molto dall’appetito
del bambino, di quanto si sazia e dalle sue attività quotidiane (un bambino tranquillo consuma meno calorie rispetto ad un bimbo più "vivace").
Per cibi elaborati che non sono adatti ai bambini si intendono fritti, soffritti, eccessivamente grassi e pieni di conservanti.
Un saluto,
Vittoria