Combinazioni varie di pasto a 3 anni

Gentile Dott.ssa buongiorno.

Sono la mamma di un bimbo di nome Antonio di 3 anni e 5 mesi. È alto 103 cm e pesa Kg. 17,5 circa.

Cerco di informarmi sulla corretta alimentazione da proprogli, ma mi rendo conto che variare è molto difficile. Comunque a parte pollo, carne arrostita, calamari, alici, uovo, cotoletta, polpetta…non so cos’altro preparagli.

La sera poi mangia spesso pastina con formaggino oppure omogeneizzato al pesce (tipo orata, spigola, salmone anche perchè diversamente questi tipi di pesce non li mangerebbe mai).

Le chiedo se è così tanto sbagliato dargli gli omogeneizzati a questa età, 2 o 3 volte a settimana per cena. Inoltre il pasto serale deve prevedere sempre un primo o un secondo, oppure no?

Da domani mio figlio inizierà a mangiare all’asilo, spero vada bene.

La ringrazio per la sua attenzione.

Buona giornata,

Angela


Cara Angela,

molti bambini non amano mangiare il pesce e allora può essere una soluzione l’omogeneizzato noscosto nella pasta; comunque prova a proporgli il tipo fresco o surgelato magari facendoglielo assaggiare dal tuo piatto (stuzzica la sua curiosità).

Variare gli alimenti è molto importante, perché nessun alimento può essere considerato completo cioè in grado di soddisfare le diverse necessità dell’organismo.

Ma come si fa? Sette giorni, ovvero sette pranzi e sette cene per un totale di 14 pasti. Ecco le combinazioni possibili utili per programmare i pasti senza monotonia:

6 pasti: 3-4 volte il piatto unico (cereali + legumi)

2-3 volte il pesce

6 pasti: 3-4 volte la carne magra

1-2 volte l’uovo

1-2 volte i salumi (NO INSACCATI)

2 pasti: formaggio (fresco o stagionato tipo grana, emmenthal ecc.)

Ciao

Vittoria