Aumento di peso durante allattamento


GentileDottoressa,
vorrei sapere quali potrebbero essere le cause su cui indagare per un aumentodi peso notevole dopo la gravidanza. In entrambe le gravidanze ho presopochissimo peso, che praticamente è tornato a quello precedente alla gravidanzacon il parto. Ma nelle prime 4-6 settimane di allattamento (e notti insonni)entrambe le volte ho preso 10-12 kg. Non capisco il perché, dato che mangiomeno in allattamento che in gravidanza… Non per trovare scorciatoie, ma credoproprio che ci siano fattori ormonali che potrebbero spiegare questo andamento.
Non avendo un medico di fiducia perché ho traslocato da poco, mi sa darequalche consiglio sulle aree da indagare? La mia ginecologa, pur avendo vistoche il fattore T4 è sotto i valori del range adeguato, non prende inconsiderazione un approfondimento. Ma sono sua paziente in un consultorio e leiè molto giovane, insomma non credo sia molto esperta né che abbia attenzioneper i pazienti numerosi, al di là della normale routine..
Grazie mille,
Illa


 

Ciao Illa,
come hai potuto constatare personalmente la vita di una donna dopo il partocambia radicalmente, un bimbo piccolo da accudire, allattamento, notti inbianco, lo stile di vita diventa più sedentario ecc. Il tuo aumento di pesopotrebbe dipendere da vari fattori. Durante l’allattamento il metabolismocambia molto e c’è una richiesta energetica maggiore dovuta alla produzione dilatte; per escludere che ci sia un maggior introito di calorie registra su unfoglio per tre giorni tutto quello che mangi, a che ora, e la sensazione chehai provato (a volte non ci si rende conto di tanti piccoli spuntini che sivanno a sommare ai pasti principali). Inoltre durante l’allattamento cambia lostato ormonale che può portare ad avere un aumento di ritenzione idrica anchese non è comparsa durante la gravidanza. Lo stress certo non aiuta, anzi inalcuni casi amplifica qualche disturbo. Il mio consiglio è di bere molto acquaoligominerale, mangia molta frutta e verdura per avere un carico di vitamine epoi fai lunghe passeggiate con il tuo bimbo (passeggiare è un’attività fisicamoderata che si può fare piacevolmente, magari in parco al verde se ne hai lapossibilità). Ad ogni modo, anche se ti sei trasferita da poco hai bisogno diun pediatra e di un medico di famiglia su cui fare affidamento. Puoi farticonsigliare direttamente alla ASL della zona, in questo modo avrai un medicoche ti dedicherà tutto il tempo di cui hai bisogno valutando bene il tuo casospecifico.
Auguri
Vittoria