Propolis

Gentilissima dottoressa Federica,

sono alla 32° settimana di gestazione e, puntuale come un orologio svizzero, mi sono presa una bella influenza. Ho un forte raffreddore e mal di gola. Conscia del fatto che in gravidanza non è consigliabile assumere medicinali, ho bevuto litri di latte con miele e spremute d'arancia, ma sono serviti a poco.

Oggi in farmacia, il dottore mi ha detto che l'unica cosa che si sentiva di darmi era il propoli. Così mi ha dato delle gocce di propoli da diluire con acqua ed uno spray a base di propoli ed ecaulipto per la gola. Una volta  a casa mi sono accorta che sulla confezione dello spray è riportata la dicitura "non usare in gravidanza"….

Cosa devo fare??? Posso assumerlo ugualmente o il propoli può avere effetti nocivi per il bimbo???

Grazie

Elisabetta

 

 

 

 

 

Cara Elisabetta, la propolis non è un vero fitofarmaco ma, come noto, è un composto di origine animale. Si tratta infatti di una sostanza ceroide, gommosa e resinosa elaborata da api specializzate che serve per la protezione “asettica” dell’alveare. Questa sostanza come del resto anche il miele, rappresenta un miscuglio incredibile di principi attivi: contiene infatti polifenoli, flavonoidi, alcoli, aldeidi e ovviamente composti aromatici e oli essenziali soprattutto terpenici. Data una così ricca presenza di principi attivi, molteplici sono le attività terapeutiche della propolis: ha infatti attività batteriostatica e battericida, antimicotica, antivirale , balsamica, immunostimolante ed è anche un discreto integratore di vitamine (provitamina A, vitamine del gruppo B) e oligoelementi.

Detto questo, torniamo sempre all’annosa questione: cosa prendere o non prendere in gravidanza? Per la maggior parte dei fitofarmaci valgono le stesse precauzioni dei farmaci di sintesi riguardo la loro assunzione in gravidanza: andrebbero evitati e PRESI SOLTANTO SOTTO STRETTO CONTROLLO DEL GINECOLOGO. Detto questo, è vero che la fitoterapia ci mette a disposizione alcune sostanze relativamente sicure per le quali comunque andrebbe sempre valutato, da parte del medico, un rapporto rischi/benefici, e la propolis è tra queste. A questa settimana di gestazione non ci sono più rischi di malformazioni, se tu non hai problemi di allergia al polline o al veleno d’ape (ed evidentemente no, visto che usi tranquillamente il miele), l’utilizzo della propolis è abbastanza sicuro per te e per il tuo bambino.

Credo che il farmacista ti abbia venduto l’estratto idroalcolico (da diluire con acqua) – ti ha anche dato indicazioni sulla posologia? In ogni caso per annullare l’apporto di alcool diluiscilo in acqua tiepido-calda, aspetta 5-10 minuti prima di berlo così che l’alcool evapori tranquillamente.

Ciao e auguri per il piccolino.

Federica