Visita del medico del lavoro alla 10° settimana di gravidanza

0
527
 
Salve,

lavoro alla reception di un agriturismo, per cui il mio datore di lavoro è un’azienda agricola (anche se io non ho niente a che vedere con i lavori agricoli ma mi occupo esclusivamente del turismo, e infatti il mio contratto è "al turismo").
Desideravo chiederle se è vero che la legge sulla medicina del lavoro prevede già per me, gestante alla 10° settimana, di passare una visita dal medico del lavoro. La mia titolare mi ha appena comunicato di dover passare "per legge" tale visita la prossima settimana.

Devo pensare che lei sia molto scrupolosa e attenta a tutelare la mia salute oppure che violi la mia privacy? Le ho comunicato che ero incinta già alla 6° settimana onde evitare spiacevoli sorprese… ma ancora non sono neanche al 3° mese!
Cosa ne pensa?

Grazie infinite!
Cari saluti.

Ilaria

 
 
 
 
"Per legge" non deve certo essere visitata solo per il fatto di essere gestante!
Se deve essere visitata, ai sensi della normativa sulla sicurezza dei posti di lavoro, è soltanto per un eventuale rischio, per la salute, presente sul luogo di lavoro, così come qualsiasi altro lavoratore esposto a questo rischio, sia maschio che femmina (e quindi la gestazione non c’entra), al fine di stabilire la sua idoneità al lavoro in considerazione di detto rischio.
Ora il problema è: qual è questo rischio?
Se lo faccia specificare dal datore di lavoro, dal suo Rappresentante tra i Lavoratori (se lo avete), dal Medico Competente (se presente, come credo, visto quello che ha detto).
Ipotizzo, visto che lavora alla reception e faccio analoghe visite negli alberghi, forse il rischio è l’esposizione a videoterminale da computer?
Se non c’è alcun rischio alla base della visita medica d’idoneità al lavoro, credo che lei possa opporsi ad essere visitata.

Saluti ed auguri.

Visita del medico del lavoro alla 10° settimana di gravidanza
Lascia il tuo voto!