Consiglio su sclerosi sistemica


 
Gentile dottore,

mia moglie lavora come infermiera in una casa di cura privata, ha 49 anni, e da più di un mese il reumatologo le ha diagnosticato la sclerosi sistemica limitata.
Circa due mesi fa il suo collega medico del lavoro l’aveva dichiarata idonea al reparto, ora la sua preoccupazione è quella di perdere il lavoro.
Cosa dice lei? Le chiedo cortesemente un consiglio.
Grazie.

Anton 62

Innanzitutto auguri.
Sarò franco, specie di questi tempi il rischio di perdere il lavoro, magari in quanto solo parzialmente idonei alla mansione, c’è sempre.
Comunque, con un approccio più ottimistico direi che la signora deve richiedere nuova visita di controllo, alla luce di questa importante e spiacevole novità, anche per correttezza verso il collega.
Il compito di quest’ultimo sarà di valutare se sussistano controindicazioni per la mansione e se, nel contempo, sia possibile escludere o ridurre determinate mansioni: penso ad esempio al turno notturno, che previo consulto del neurologo che tiene in cura la signora, potrebbe essere ridotto.

Consiglio su sclerosi sistemica
Lascia il tuo voto!


Condividi se ti è piaciuto!

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.