Celiachia

0
572
 
Buonasera dottore,

mi chiamo Cinzia e ho 30 anni. Da tre anni ho scoperto di essere celiaca e da circa un anno lavoro in un supermercato al banco della gastronomia dove abbiamo anche la vendita di pane, focacce, pizze, paste fresche ecc. Da circa due mesi ho riscontrato una dermatite molto fastidiosa che alcuni dermatologi associano alla dermatite erpetiforme, consigliandomi di non avere contatto con pane e farinacei in genere.

Io volevo chiederle se per legge la mia titolare dovrebbe venirmi incontro e trovare un’alternativa, oppure devo continuare a stare dove sono continuando a peggiorare la mia condizione!
Ovviamente la padrona mi ha già detto che non ci sono alternative! Può farlo?
 
Grazie a presto.
 
 
Mi sembra ovvio ed evidente che la sua patologia attuale potrebbe essere aggravata dalle mansioni che lei svolge, per cui l’azienda le deve venire incontro eccome!
Ma non è stata visitata dal medico competente?
Minacci di far intervenire l’ispettorato del lavoro, oppure si faccia cambiare mansione, oppure – e mi dispiace – cerchi mansioni compatibili con il suo stato di salute.
Celiachia
Lascia il tuo voto!