Yogurth al posto del latte

 

Gentile Dottoressa Sannicandro,

le ho già scritto lo scorso mese riguardo i continui risvegli notturni di mia figlia per i quali nulla è cambiato (preferisco dormire male io piuttosto che farla piangere !).

Ora, però, abbiamo anche il problema del latte . Camilla (grande divoratrice di latte materno) ha 12 mesi appena compiuti, è alta 77 cm. e pesa 9.100 kg; è completamente svezzata e assume latte materno (che credo sia ormai di scarsa quantità) solo la sera prima di addormentarsi e durante la notte nei suoi continui risvegli (quanto non riesco a quantificarlo…).

Ovviamente, la mattina a colazione arriva, a mio avviso, spesso già un po’ sazia! Ciò nonostante, se le propongo un vasetto di yogurt, lei se lo divora tutto o quasi, mentre se le propongo del latte (sia di crescita, sia vaccino, sia zymil, sia con aggiunta di biscotti, sia pappa lattea o quant’altro) lei non apre neanche la bocca. Tra l’altro non prende biberon per cui si beve dalla tazza o dal piatto con cucchiaio.

Stesso problema alla merenda: yogurt o merende varie della Mellin (tipo budino) vanno bene ma il latte no.

Per supplire alla carenza di latte, la sera per cena mangia prevalentemente formaggi (parmigiano, stracchino, robiola ecc.) e una volta la settimana le faccio il purè rimpinzato di latte. I miei dubbi sono svariati : sto facendo bene? Supplisco abbastanza alla carenza di latte? Può mangiare due yogurt al giorno 7 giorni su 7? Quali possono essere altri suggerimenti? Pur cercando di cambiare tutti i giorni le proposte alimentari non c’è verso di bere latte.

 

La ringrazio e resto in attesa.

Cristiana

Il mio consiglio è quello di non pensare più che il latte sia la panacea di ogni male e che senza latte o derivati i bambini vadano incontro a chissà quali sindromi da malnutrizione! Finché l’allatterai al seno anche di notte, quelle poppate, scarse o abbondanti che siano, vanno calcolate nell’insieme di quello che mangia la piccola, quindi potresti anche darle troppi derivati del latte aggiungendo sempre tanti formaggi, yogurt, ecc.

Il rifiuto del biberon è frequente nei bambini che si alimentano ancora al seno, quindi io non vedo molte altre soluzioni che impostare una corretta alimentazione fatta di 4 pasti giornalieri di cui due pappe (non sempre formaggio la sera, comunque), più uno yogurt a merenda o una baby merenda e la mattina dovrai regolarti in base alle poppate della notte che, prima o poi, nonostante la tua buona volontà di proseguire, dovranno essere quantomeno diradate se non eliminate.

Puoi dare un po’ di latte con biscottini assunto con il cucchiaio dalla tazza, oppure latte più cereali, ogni tanto yogurt come di pomeriggio, ma senza porti eccessivi problemi perché fintanto che non eliminerai le poppate notturne la bimba arriverà a colazione già più o meno sazia e anche mezza colazione potrà andare bene. Il latte materno è sempre buono: non diventa meno nutriente, diventa solo insufficiente qualitativamente per le esigenze nutrizionali di un bambino dal sesto, ottavo mese di vita in poi, ma la qualità rimane invariata.

Un caro saluto, Daniela