Ventricoli cerebrali neonata

Buongiorno,

sono la mamma di una bimba nata il 21 novembre 2009 con parto con ventosa per sofferenza fetale (discesa del battito cardiaco).

È nata dieci giorni oltre il termine, con induzione e parto precipitoso, indice di agpar 6 al primo minuto, 8, dopo 5 minuti.

La bimba sta bene, cresce nella norma, i segni neurologici ci sono tutti e non ha mai avuto particolari problemi. Alla nascita però le è stata fatta un eco transfontanellare che ha dato questo esito: minima asimmetria dei ventricoli laterali, il sinistro lievemente ectasico rispetto al controlaterale, con diametro trasverso massimo della corno frontale di circa 3mm. No segni di emorragie. Linea mediana in asse.

Ci è stato consigliato di rifare l’eco dopo un mese, questo il risultato: sostanziale simmetria dei ventricoli con valutazione del diametro massimo in corrispondenza del corno frontale del valore attuale di 5,3 e 5,7 mm. In asse le strutture anatomiche della linea mediana. Plessi coroidei nella norma. No segni di emorragie. 

Portato il referto in neonatologia ci mandano a fare un altra eco in un centro più grande. Ora mi chiedo, è grave questa crescita dei ventricoli di due mm o può essere un margine di errore dell’ecografia? Ed è normale che i ventricoli possano crescere dopo la nascita senza che siano segno di patologie gravi?  

Tutti mi dicono di stare tranquilla ma ogni volta si aggiunge un controllo.

Grazie per la consulenza.


 

È osservazione frequente, quando si fa una eco cerebrale ad un neonato, scoprire ventricoli diversi tra loro di alcuni millimetri, definiti asimmetrici. Quello che importa è l’assenza di segni di emorragia cerebrale, come nel tuo caso, uno sviluppo regolare e non eccessivo della circonferenza cranica della bimba ed un esame neurologico normale. La dimensione dei ventricoli cerebrali varia da bambino a bambino e anche in base all’età, però di solito si considerano nella norma, indipendentemente dalla loro crescita nel tempo, diametri fino a 10 mm. Non vedo il motivo di tanti controlli.

In ogni caso, visto che per ora si tratta di eseguire delle semplici ecografie transfontanellari, una prudenza in più non fa mai male anche se potrebbe rivelarsi inutile. Ma col senno del poi è facile giudicare.

Un caro saluto, Daniela