Tosse secca dopo una sudata in una giornata ventosa

 

Gentile dottoressa,

volevo chiedere un suo consulto per quanto segue: il lunedì dell’angelo siamo andati a fare un giro in montagna, c’era sole, ma un vento forte. Il mio bimbo di due anni molto probabilmente ha sudato giocando, poi il vento ha fatto il resto, sta di fatto che ieri mattina si è svegliato con una tosse secca, abbaiante e voce rauca.

Con il naso respira bene, ma se respira con la bocca si sente come un rantolo in gola. Per renderle l’idea come quando uno ha l’asma, lui in effetti soffre di asma, ma questa volta non è abbattuto come le altre volte, corre lo stesso e gioca tranquillo, tranne quando inizia a tossire.

Non so se può essere una tracheite visto che se gli appoggio una mano nella zona sopra il petto sento un po’ il rantolo, cosa posso fare secondo lei? Ho messo l’umidificatore questa notte nella sua camera, ma ad oggi non ho avuto risultati.

La cosa peggiora soprattutto al mattino appena sveglio e quando si sveglia al pomeriggio dopo il sonnellino, per il resto durante il giorno non tossisce molto. Dare mucolitici non mi sembra giusto poiché non sento il catarro (questo l’ho imparato dalle risposte alle mail che lei da alle mamme come me ansiose per la salute dei figli).

La ringrazio ancora per la sua consulenza e le faccio gli auguri anche se la Pasqua è appena passata.

Cordiali saluti

Grazie per gli auguri che ricambio.

Può trattarsi di una laringite o di una tracheite: vapore caldo umido ed eventualmente un po’ di cortisone per aerosol mi sembrerebbero indicati, però non si può iniziare una terapia senza una diagnosi certa (a meno che il bimbo non abbia già avuto altri episodi simili e quindi ne hai esperienza diretta), quindi, per logica e per correttezza, devi farlo visitare.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone