Tonsille ricorrenti

Buongiorno Dott.ssa, sono la mamma di una bimba di 8 anni. È ormai da agosto  dell’anno scorso che ogni venti giorni è sempre sotto antibiotico, tra tonsilliti, laringotracheiti, e tonsilliti da streptococco: l’ultima proprio in questi giorni. Non mi preoccupa tanto l’assiduità quanto il fatto che ultimamente, dopo un episodio di vomito mentre era appunto ammalata, mi sono spaventata tantissimo perchè nel vomito c’era molto sangue, pensavamo fosse stato lo sforzo del vomito, ma guardando le tonsille poichè lei ci diceva di sentirsi il sangue in gola, abbiamo notato che le tonsille, oltre ad essere purulenti, erano proprio sanguinanti. Il 19 febbraio abbiamo l’appuntamento con l’otorinolaringoiatra per decidere su un eventuale tonsillectomia. Secondo lei mi devo preoccupare? Dovrei accellerare di più i tempi per risolvere al più presto la situazione? Grazie mille per la sua disponibilità!

 

 

Io mi preoccuperei di più per l’abnorme frequenza delle tonsilliti recidivanti, data l’età della bimba, piuttosto che del sangue derivato certamente dalla rottura di un piccolo capillare faringeo o tonsillare dilatato dal processo infiammatorio oppure semplicemente da una eventuale infezione virale che rende più vulnerabili le pareti dei piccoli vasi sanguigni. Tonsille cronicamente infette associate ad analisi del sangue alterate anche in un periodo privo di infezione acuta andrebbero, a mio avviso, rimosse, ma la decisione spetta all’otorino, ovviamente.