Titolo antistreptolisinico leggermente alto

Buongiorno,

sono la mamma di Alice una bambina di 5 anni.

Il medico ha prescritto delle analisi per una sospetta cistite, e ha fatto fare anche le analisi del sangue. Nulla nelle urine ma titolo antistreptolisinico a 469, v.e.s. 17.

La scorsa settimana ha fatto un giorno di febbre a 38.5 con mal di gola (rossa), lingua bianca e alito pesante. Il tutto è durato solo un giorno poi si è ristabilita. Non le ho dato l’antibiotico perché la cosa come è arrivata è anche passata. Devo preoccuparmi dei risultati delle analisi, o è solo il segno di questa infezione?

Grazie buona giornata.

Roberta


Considerando che in un soggetto giovane si considera normale un valore di ves vicino a 15 e che la ves stessa può risultare lievemente alterata per molti motivi e non solo per problemi infettivi e considerando che un tas elevato (nel tuo caso solo modicamente elevato) significa soltanto che il soggetto è venuto in contatto con uno streptococco ma non vuol dire che in quel momento sia malato, cioè che abbia una patologia infettiva acuta da imputare allo streptococco, io valuterei solo l’emocromo: se ci fosse un aumento significativo dei globuli bianchi neutrofili, questo farebbe pensare ad una infezione batterica in atto, tanto più se è presente anche una pcr elevata. In tal caso, se la gola fosse ancora infiammata, l’antibiotico lo darei, ma se la bimba, ora, sta bene, non ha le tonsille infiammate e emocromo e pcr sono nella norma, non mi sembra il caso di fare nulla, nemmeno un tampone faringeo. Se, invece, la bimba non avesse i risultati né della pcr né dell’emocromo, bisognerebbe quantomeno controllare la gola e le tonsille, unitamente ai linfonodi laterocervicali: se tutto fosse nella norma si potrebbe soprassedere; se, però, ci fosse qualche dubbio di infezione batterica persistente alle tonsille, io farei un tampone e, appunto, un emocromo e una pcr.

Un caro saluto,

Daniela