Streptococco Viridans: è pericoloso?

Buonasera dottoressa,

le ho scritto qualche settimana fa per sottoporle il caso di mio figlio di 6 anni che presentava astenia e pallore e dalle relative analisi risultava probabile una infezione alla gola.

Dunque il medico di famiglia mi ha consigliato di fargli fare subito una cura con il Panacef per 5-6 giorni e dopo dieci giorni dalle fine della cura, di sottoporlo a tampone faringeo. Finalmente oggi ho ritirato la risposta che evidenzia una positività allo streptococco viridans.

Mi scusi la domanda: è il famoso e temibile streptococco beta emolitico? È comunque pericoloso? Non riesco a contattare il mio medico e vorrei avere delle delucidazioni.

Proprio la sera stessa della visita al bimbo è compara una specie di macchia rossa un po’ screpolata e ovale su una spalla e dopo qualche giorno un paio ai lati inferiori della bocca. Queste ultime sono quasi sparite, mentre quella dietro alla spalla sembra un pochino sbiadita ma c’è ancora.

Inoltre il bimbo presenta spesso lividi sulle gambe, lei pensa sia tutto correlato? Ho letto di una specie di eritema che può essere spia dello streptococco.

Grazie per la sua cortese risposta. Un saluto.

Le diverse tipologie di streptococco

Allora: facciamo chiarezza. Di streptococchi ve ne sono una infinità e non mi dilungo ad elencarli tutti perché ho già avuto modo di parlarne diffusamente su questo sito in una risposta dal titolo, se ricordo bene – scarlattina e streptococco – o simili.

Cos’è lo streptococco beta emolitico e come si cura

In grosse linee, i più importanti dal punto di vista medico sono i beta emolitici e gli alfa emolitici. Tra i beta emolitici vi sono quelli di gruppo A che sono responsabili della maggior parte delle tonsilliti, della scarlattina, ecc. che possono dare la malattia reumatica e sono chiamati anche streptococchi pyogenes o piogeni, e quelli beta emolitici di gruppo B, chiamati anche streptococchi agalactiae, molto pericolosi solo nei neonati, ma innocui dopo i primi mesi di vita.

Cos’è lo streptococco alfa emolitico?

Tra gli streptococchi alfa emolitici, i più importanti sono gli streptococchi pneumoniae che possono dare polmoniti, come dice il nome stesso, ma soprattutto otiti acute e meningiti nei bambini sotto i due o tre anni.

Streptococco viridans come si prende

Poi vi sono altri streptococchi meno importanti perché di solito poco o nulla patogeni e tra questi vi è lo streptococco viridans che può essere pericoloso soltanto in casi molto specifici, cioè in bambini che hanno una malformazione valvolare cardiaca o comunque una malformazione cardiaca perché su questa possono colonizzare, moltiplicarsi e danneggiare seriamente il cuore procurando una endocardite batterica e in soggetti particolarmente immunodepressi.

Se il tuo bimbo non rientra in queste due categorie, lo streptococco viridans non gli farà un bel niente. Per quanto riguarda le manifestazioni cutanee del piccolo, senza vederle non riesco a pronunciarmi, è ovvio, però dalla descrizione farebbero pensare a chiazze eczematose e non a chiazze dovute ad una particolare tossina eritrogenica dello streptococco.

Puoi, quindi, aspettare tranquillamente il giudizio del tuo medico senza spaventarti. Io, più che allo streptococco, penserei ad una allergia primaverile per giustificare astenia e pallore, sempre dopo avere escluso una anemia o qualsiasi altro problema ematologico.

Streptococco viridans come si cura?

Quando, però, lo streptococco viridans si sviluppa in quantità abnorme, è possibile che si decida di eliminarlo con la terapia antibiotica, ma in questo caso l’antibiotico di scelta dovrebbe essere la penicillina e non la cefalosporina.

Un caro saluto, Daniela

Streptococco Viridans: è pericoloso?
3.4 (68.57%) 7 votes

Condividi se ti è piaciuto!

LASCIA UN COMMENTO