Si attacca sei volte per notte

 

Salve Dottoressa,

 

ho dei problemi con l’allattamento della mia seconda bambina. Si attacca al seno al meno sei o sette volte per notte, cosa che di giorno non accade.

 

Inizialmente ho pensato ad un calo del latte o avesse fame. Parlandone con il pediatra, questi mi ha suggerito potesse essere un capriccio e di lasciarla piangere. Ho provato a fare come consigliato ma io non ho più dormito e di conseguenza ho meno latte.

 

Le chiedo: " come posso fare a toglierle il seno di notte?" Non prende biberon, né ciucci, non vuole tisane o altro. Se continua a non dormire, non so più come fare. Mi aiuti lei, la ringrazio.

 

 

 

 

Non mi hai detto quanti mesi ha la bimba. In ogni caso, però, se la piccola non fosse ancora in età da svezzamento, la cosa migliore da fare sarebbe quella di assecondare la bimba attaccandola al seno spesso, cioè mediamente ogni due ore e mezzo, sia di giorno che di notte – naturalmente se si sveglia, altrimenti, ovviamente, no.

 

Nello stesso tempo dovresti cercare di recuperare sonno e stanchezza ogni volta che la bimba dorme e prendere, così, i suoi ritmi. Questa seconda cosa ti riuscirà difficile perché hai l’altro figlio – o figlia – ma se desideri continuare ad allattare non hai molte altre alternative. Oltre a ciò, devi curare molto la tua alimentazione, ricca, equilibrata e frazionata in molti pasti cominciando dalla mattina a colazione e devi cercare di bere sempre in abbondanza.

 

Quando la bimba piange attaccala pure al seno però ricordati che se piange dopo la poppata o anche dopo una sola ora dalla fine della poppata, è molto probabile che il tuo latte scarseggi un po. Se sei molto stanca, fai pure dormire la piccola accanto a te: anche la vicinanza fisica prolungata potrebbe stimolare la produzione di latte. Controlla la tua pressione sanguigna e se fosse bassa prendi provvedimenti adeguati. Infine, è ovvio dirlo, fatti aiutare: sapere di poter contare su una persona di fiducia migliora l’umore e riduce lo stress e ogni mamma ha diritto a ciò.

 

Un caro saluto, Daniela