Scatti mentre dorme

Gentilissima dottoressa,
mio figlio di 20 mesi, appena si addormenta (di solito in braccio), fa degli scatti in tutto il corpo.
Mi spiego: muove gli arti a scatti, prima una gamba, poi magari l’altra, un braccio, la testa e così via.
Dopo un po’ di tempo dall’addormentamento, passa tutto.
Perché lo fa?
Grazie
Cristina

Cara Cristina,
gli scatti al momento dell’addormentamento sono una manifestazione normalissima, sia nei bambini che negli adulti, anche se non capita a tutti. Dipende dalla riduzione, fino all’assenza totale, del controllo sulla coordinazione di tutti i movimenti del corpo, controllo che viene esercitato dalla corteccia cerebrale durante lo stato di veglia e che consiste essenzialmente in una inibizione di tutti quei movimenti non funzionali all’azione che si intende svolgere e in una facilitazione, invece, dei movimenti necessari per portare a termine quello che si ha in mente di fare. Queste manifestazioni si possono accentuare quando si attraversa uno stato di stress, soprattutto psichico o di tensione nervosa e si attenuano spesso quando la situazione psicologica del soggetto è più tranquilla, però il rapporto non è così stretto e gli scatti non pregiudicano affatto la qualità complessiva del sonno.
Quindi non ti devi affatto preoccupare ma solo riflettere su eventuali tensioni emotive che il bambino potrebbe vivere in questo periodo (inserimento all’asilo, cambio di abitazione, lunghe ore trascorse con persone estranee, ritorno al lavoro della madre, situazione tesa in famiglia e così via).
Però se non vi è nulla di tutto ciò non spaccarti la testa per trovare per forza qualcosa che non va: gli scatti di addormentamento non hanno nessun significato patologico.
Un caro saluto,
Daniela