Rigurgiti a fiotto: le cause?

Gentile dottoressa,
Le chiedo un Suo gentile parere: da 2 giorni, mio figlio di 11 mesi, dopo aver mangiato la pappa solida, rigurgita a fiotto (non l’aveva mai fatto prima), e la pappa serale non la vuole nemmeno vedere. Ieri sera per esempio gli ho dato della frutta, che ha mangiato, ma dopo ha dato di nuovo di stomaco.

Consideri che il latte artificiale lo beve tutto, senza nessun rigurgito. Non presenta altri sintomi, non ha febbre, da cosa può dipendere e cosa posso fare per ristabilire i suoi pranzi?
Consideri che noi genitori abbiamo sofferto di un virus intestinale con diarrea e vomito che aveva precedentemente avuto mio figlio, ma solo con diarrea, durata 9 giorni.

Aspetto fiduciosa una Sua risposta. Sono davvero in ansia.
Grazie.


 

 

Cara Serena,
può tranquillamente trattarsi di una gastrite virale ancora non risolta, oppure il bimbo ha abbondante catarro nello stomaco e non riesce a digerire i cibi semisolidi mentre i liquidi passano meglio.
In tal caso, uno o due vomitate di cibo misto a muco risolvono il problema e liberano il bambino. Il muco può prodursi direttamente nello stomaco per azione del virus, lo stesso che ha dato problemi gastroenterici a voi e solo gastrici a lui, oppure può prodursi dalle alte vie respiratorie – naso e adenoidi – e scivolare nello stomaco senza dare tosse.
Se la carica virale non è eccessiva può non esserci febbre. Un’altra causa di vomito apparentemente inspiegabile è un’otite catarrale o una forte faringotonsillite, ma, mentre se avesse una forte infiammazione alla gola non toccherebbe cibo, se avesse catarro tubarico potrebbe non accusare né dolore né febbre ma avere il vomito come unico sintomo.
Fallo quindi controllare scrupolosamente dal pediatra e assecondalo momentaneamente con i cibi liquidi in attesa di chiarire la diagnosi.