Rifiuta il biberon

 

Gentile dottoressa,

Le faccio i miei complimenti per la sua rubrica, che trovo molto utile.

Sono la mamma di un bimbo di 8 mesi e mezzo, che ha avuto da sempre un rapporto con il biberon molto difficoltoso.

Dopo il primo mese di vita in cui è stato allattato esclusivamente al seno, d’accordo con il pediatra, abbiamo ritenuto opportuno inserire un’aggiunta di latte artificiale, a causa dello scarso accrescimento ponderale del piccolo.

Da allora fino a 5 mesi siamo andati avanti, tra alti e bassi, con l’allattamento misto, ma i veri problemi di rifiuto totale del latte sono iniziati con lo svezzamento.

Ci sono giornate in cui il piccolo miracolosamente riesce a bere anche mezzo litro di latte, e altre in cui appena vede il biberon inizia a piangere disperatamente. Da circa una settimana, inoltre, succede una cosa stranissima: inizia a prendere il latte dal biberon serenamente, ma dopo poche ciucciate piange e si dispera, sembra quasi che non sappia più succhiare, o che qualcosa lo infastidisca.

A questo punto non so se eliminare completamente il biberon, soprattutto la sera, oppure continuare a provare. Le pappe per fortuna le mangia con piacere, i suoi pasti durante la giornata sono questi:

mattina tra le otto e le nove latte, o dal biberon se lo prende o gli preparo una pappetta (mi riesce molto difficile addensare 200 grammi di latte per darglieli col cucchiaino); intorno alle 12 pranzo con 200 gr di brodo vegetale e due cucchiai di pastina o tre di creme varie e omogeneizzato di carne 80gr più  un cucchiaio scarso di verdure frullate, un cucchiaino di olio e un cucchiaino di parmigiano; ore 15 frutta; il pomeriggio intorno alle 17, da quando non prende il latte la sera cerco di dargli uno yogurt, che non sempre finisce; la sera intorno alle 19 cena, come il pranzo, invece della carne con un omogeneizzato da 80 gr di formaggino o prosciutto cotto, o parmigiano grattugiato (20 gr.).

La sera non gli sto più dando il biberon, perché comunque si rifiutava di prenderlo o magari lo beveva nel corso della notte, per poi non prendere più nulla al mattino. Che ne pensa? Va bene così o devo modificare qualcosa?

Il mio piccolo pesa 8,700kg ed è lungo circa 74 cm, peso e altezza sono nella norma per i suoi mesi? Sono sempre preoccupata che cresca di meno, proprio perché non prende la giusta quantità di latte.

Mi scuso per la lungaggine e la ringrazio anticipatamente per la cortese attenzione.

Spero in una sua risposta, cordiali saluti.

Il bimbo è cresciuto bene e mangia già due pappe abbondanti e sostanziose.

Il biberon dopo cena è quindi perfettamente inutile, anzi, sarebbe in eccesso e il latte della mattina potrebbe tranquillamente essere sostituito da uno yogurt, oppure vi si potrebbe aggiungere un po’ di orzo per modificare il sapore, se il problema è il sapore del latte che non ama, oppure, riducendo un po’ la quantità di minestrina di pranzo e cena, cioè un cucchiaio e mezzo di pastina anziché due, preparare, la mattina, una pappa piuttosto densa con latte più cereali oppure una farina lattea.

Potresti anche fargli bere il latte con il bicchierino a beccuccio o darglielo con il cucchiaio, ma non ti preoccupare se non finisce i suoi 200 gr: di derivati del latte, cioè di yogurt e formaggi ne mangia a sufficienza e anche se non dovesse finire tutto il suo biberon non avrebbe nessun tipo di carenza alimentare. Al limite, se proprio rifiutasse del tutto il latte dal biberon, potresti aumentare un pochino il parmigiano delle due pappe (pensa che due cucchiaini di parmigiano in più, cioè 10 gr circa di parmigiano in più al giorno equivalgono a circa 80 gr di latte!).

Il bimbo cresce bene e mi sembra alto e piuttosto snello di costituzione, almeno stando ai percentili. Fidati, quindi, del suo appetito e della sua capacità di autoregolarsi e non forzarlo.

Un caro saluto, Daniela