Richiamo antitetanica

 

Salve dottoressa,

Rifacendomi al suo interessante articolo sulle vaccinazioni del 2007, cui cito: " Intervalli tra le varie dosi di vaccino e necessità di richiami: Nei primi mesi di vita, periodo in cui si inizia a vaccinare il bambino, la durata della memoria immunitaria è molto corta a causa della immaturità funzionale del sistema immunitario del lattante: pertanto, un vaccino che, se fosse somministrato per la prima volta dopo il compimento del primo anno di vita, stimolerebbe una immunità duratura con una o al massimo due dosi distanziate di alcuni anni l’una dall’altra, nel lattante necessita di due o tre dosi distanziate di poche settimane l’una dall’altra per essere sufficientemente immunogenico".

Le pongo questa domanda:

Un bambino vaccinato contro il tetano per la prima volta a 4 anni, quando necessita dei successivi richiami?Devo attenermi al calendario dedicato ai neonati oppure no?

La ringrazio sentitamente,

Rosa

Sì, per la vaccinazione antitetanica, a qualsiasi età venga iniziata, è prudente seguire il calendariovaccinale utilizzato anche nei lattanti, cioè due dosi a distanza di un mese l’una dall’altra e una terza dopo sei mesi. I successivi richiami saranno ogni 5 anni fino alla pubertà e ogni 10 anni in seguito.

Per il tetano bisogna fare così perché anche negli adulti gli anticorpi, con il tempo, tendono a diminuire drasticamente. È l’unica vaccinazione che necessità di continui richiami.

Un caro saluto, Daniela

 

Salve dottoressa,

Rifacendomi al suo interessante articolo sulle vaccinazioni del 2007, cui cito: " Intervalli tra le varie dosi di vaccino e necessità di richiami: Nei primi mesi di vita, periodo in cui si inizia a vaccinare il bambino, la durata della memoria immunitaria è molto corta a causa della immaturità funzionale del sistema immunitario del lattante: pertanto, un vaccino che, se fosse somministrato per la prima volta dopo il compimento del primo anno di vita, stimolerebbe una immunità duratura con una o al massimo due dosi distanziate di alcuni anni l’una dall’altra, nel lattante necessita di due o tre dosi distanziate di poche settimane l’una dall’altra per essere sufficientemente immunogenico".

Le pongo questa domanda:

Un bambino vaccinato contro il tetano per la prima volta a 4 anni, quando necessita dei successivi richiami?Devo attenermi al calendario dedicato ai neonati oppure no?

La ringrazio sentitamente,

Rosa

Sì, per la vaccinazione antitetanica, a qualsiasi età venga iniziata, è prudente seguire il calendariovaccinale utilizzato anche nei lattanti, cioè due dosi a distanza di un mese l’una dall’altra e una terza dopo sei mesi. I successivi richiami saranno ogni 5 anni fino alla pubertà e ogni 10 anni in seguito.

Per il tetano bisogna fare così perché anche negli adulti gli anticorpi, con il tempo, tendono a diminuire drasticamente. È l’unica vaccinazione che necessità di continui richiami.

Un caro saluto, Daniela