Raucedine e catarro: come fare?

Buonasera,

mia figlia di 4 anni ha della raucedine mattutina e ho iniziato il primo novembre a fare un areosol al giorno con Clenil + fisiologica e così per sei giorni. Poi dal settimo a ieri solo con fisiologica.

Al mattino appena alzata ha un po’ di catarro e poi basta, tranne ora (sono le 00.25) che ha iniziato a tossire (forse per secchezza o saliva di traverso) con catarro a momenti alterni. Un po’ l’ha espulso, si sente che ne scorre tra naso e gola (infatti deglutisce spesso). Abbiamo soffiato il naso, ma ne esce poco e ogni tanto da colpi di tosse. Lei piange, si agita…cosa posso fare?

Alcune mamme mi hanno detto di catarro nel rinofaringe…e anche loro fanno areosol con clenil + fisiologica, pare sia la cosa migliore. È possibile avere un suo consiglio anche a distanza?

Mi scuso se l’ho disturbata ma come madre iper ansiosa, le capiterà spesso di sentirmi.

Ringrazio

 


Quello che stai facendo va benissimo. Non ci sarebbe nient’altro da fare se non, forse, dei lavaggi nasali con fisiologica in modo da rimuovere il muco che si accumula nel naso in profondità.

Però la bimba è già grandina e potrebbe rifiutarli perché un po fastidiosi. Si potrebbe anche usare l’umidificatore nell’ambiente dove soggiorna la bimba, specie se i riscaldamenti sono già accesi e eliminare dalla stanza, oppure trovare il modo di riporli al chiuso in qualche armadio, tutti i giochi in peluche e tutto quanto possa accumulare polvere nella stanza della bimba, compresi i tappeti, le tende troppo ricche e vaporose e via discorrendo.

Anche aumentare i liquidi bevuti rende il catarro più fluido e a sua volta più ricco di acqua così da essere eliminato più facilmente. Durante il giorno la bimba dovrebbe anche soffiarsi il naso spesso e nel modo corretto.

Un caro saluto,

Daniela