Pulizia dei denti con dentifricio a 18 mesi

 

Carissima dottoressa,

le scrivo questa volta per chiederle un parere rispetto a quanto mi ha consigliato la pediatra di mia figlia al controllo periodico.

Alla mia domanda sulle modalità corrette per l’igiene orale, mi ha risposto dicendomi di interrompere la somministrazione di fluoro, in quanto la quantità di fluoro contenuto nel dentifricio che dovrei utilizzare per il lavaggio dei denti, e inghiottito (perché mia figlia istintivamente durante il lavaggio non è ancora in grado di sputar fuori l’acqua, e ad oggi quindi io non uso dentifricio, semplicemente glieli spazzolo con la sola acqua), compenserebbe quello che oggi le somministro per via orale (4 gocce di Zymafluor al dì).

Cosa ne pensa? Mi lascia un po’ perplessa il fatto che mia figlia ogni sera debba ingerire del dentifricio…

Come sempre grazie, Federica

A luglio di un anno fa ho risposto ad un quesito simile abbastanza compiutamente pertanto ti rimando a quella risposta http://www.noimamme.it/200807231768/Scrivi-alla-Pediatra/Somministrazione-di-fluoro-ai-bambini.html

Si può permettere un dentifricio al fluoro ai bambini quando hanno compiuto almeno 5-6 anni, età nella quale è molto difficile che venga ingerito. Prima, ovviamente, potrebbe essere ingerito anche regolarmente se il bambino non ha ancora imparato a sputare o a fare correttamente gli sciacqui in bocca.

Non ci si può affidare alla quantità di fluoro accidentalmente o costantemente ingerita dal bambino con il dentifricio e prima dei 5-6 anni è bene usare un dentifricio per bambini non contenente fluoro e contemporaneamente fare bere acqua di rubinetto informandosi su quale sia la concentrazione media di fluoro nell’acqua dell’acquedotto della propria città: se sufficiente, cioè se compresa tra 0,7 e 1 mg per litro, la supplementazione con pasticche di fluoro è superflua.

Ripeto, comunque, la risposta sopra citata spiega tutto. Molto importante è, invece, la regolarità con la quale il bambino si lava i denti, che sia con acqua o con dentifricio con o senza fluoro e la correttezza del gesto della mano che strofina lo spazzolino sui denti.

Il dentista saprà spiegarti il modo giusto di lavarsi i denti, con movimenti dello spazzolino semicircolari dall’alto verso il basso per i denti superiori e dal basso verso l’alto per i denti inferiori senza movimento di ritorno a contatto con i denti. Bisogna immaginare un gesto come se si dovesse spazzolare un abito, con movimento semicircolare del polso e gesto in un’unica direzione in verticale e mai in orizzontale. Anche la superficie della lingua deve essere spazzolata, così come la faccia interna dei denti e non solo quella visibile.

Una corretta igiene orale, una pulizia dei denti dopo ogni pasto o almeno dopo ogni pasto principale, finire il pasto bevendo un po’ di acqua, evitare dolciumi o caramelle croccanti che possono rimanere tra i denti, latte prima di dormire o comunque bevande dolcificate e un prolungato uso del ciuccio costituiscono la migliore prevenzione delle carie. Senza questi accorgimenti, infatti, specialmente nei soggetti predisposti, anche tonnellate di fluoro aggiunto non riusciranno a prevenire totalmente le carie.

Un caro saluto, Daniela