Prurito dopo assunzione di alcuni cibi a undici mesi

 

Buongiorno dottoressa,

mia figlia ha 11 mesi e da quando ha cominciato a mangiare le pappe (5 mesi e mezzo), molto spesso si strofinava il naso il viso e gli occhi energicamente.

Inizialmente pensavo che fosse stanchezza e/o sonno una volta portata nel letto continuava a strofinare il viso sul materasso o sul cuscino, oppure si grattava la testa a volte strappandosi i capelli fino a che esausta, non si addormentava (a volte anche dopo 1 ora)

Ora che ha iniziato a mangiare cibi a pezzetti ho notato che quando mangia gli spinaci o il prosciutto cotto le diventano le guance rosse e si strofina fino a che non le lavo il viso.

La stessa cosa fa anche con altri alimenti ma senza il rossore alle guance, ma ancora non sono riuscita ad individuare quali siano con precisione questi alimenti.

Spesso anche mentre gioca o è distratta da altro si strofina il naso e gli occhi anche se ha dormito da poco tutte queste cose mi hanno fatto venire in mente un allergia o un intolleranza (nichel? polvere?)

Alla sua età è possibile eseguire test, prove allergiche? Se si, quali?

Nessuna prova allergica a questa età ma, eventualmente, visto che gli spinaci sono degli alimenti liberatori di istamina e che questa sostanza provoca prurito, puoi eliminarli. Se ci si orienta in questo senso andranno eliminati uno alla volta per prova: formaggi fermentati, insaccati, broccoli, cavoli, pomodoro, pesce surgelato e pesce anche fresco se salmone o trota o sardine o tonno) crostacei fragole, melone, kiwi, ananas, fecola di patate, legumi inclusi piselli e, in generale, bisognerebbe che non assumesse molti amidi (pasta, pane, ecc.)

Per quanto riguarda i formaggi limitati a ricotta magra di mucca, stracchino o crescenza e un po’ di parmigiano nelle pappe. Ma questi sono solo suggerimenti: facendo molta attenzione a quello che dai da mangiare capirai meglio cosa le provoca prurito e arrossamento e cosa no. Il prosciutto cotto deve essere assolutamente privo di conservanti e polifosfati e non in confezioni tipo bustine già porzionato.

Un caro saluto, Daniela

Condividi
Articolo precedenteScelta del parto cesareo
Articolo successivoGelosa della nonna
mm
Medico chirurgo specializzato in Pediatria e Neonatologia con lunga esperienza Ospedaliera.