Poco appetito e crescita ferma

Gentilissima dottoressa Daniela,
le scrivo per chiederle nuovamente qualche ragguaglio/consiglio sulla situazione di mio figlio Francesco (3 anni e mezzo).
Il bimbo non manifesta quasi mai interesse per il cibo e non dice mai di avere fame. Ha un'alimentazione, rispetto allo schema da lei consigliatomi qualche mese fa, decisamente insufficiente e monotona. Ma è l'unica che riusciamo a proporgli, visto che rifiuta numerosissime tipologie di cibo. Ora che mangia alla materna, pare sia l'unico in tutta la scuola (90 bimbi) a non mangiare da solo e a lasciare nel piatto la maggior parte del cibo. Infatti anche a casa, se non fosse per noi familiari che gli diamo una mano, la sua autonomia a tavola è di poche forchettate/cucchiaiate.
Negli ultimi 6 mesi non è cresciuto nè in peso nè in altezza (anzi, a voler essere precisi, in peso è calato mezzo chilo). Non sono preoccupata dalle sue misure, che sicuramente rientrano nella norma (15 kg x 99 cm), ma dalla mancata crescita.
La pediatra di base, che ho visto la settimana scorsa per il controllo semestrale, mi ha consigliato la bioarginina in fiale come integratore. Mi ha detto che dovrebbe stimolare un po' l'appetito. Lei cosa ne pensa? Può effettivamente servire e, soprattutto, è innocua? Lo chiedo perchè, avendo letto in rete che questa sostanza viene assunta anche da chi pratica body building, non nego che in testa mi si sia acceso un campanello d'allarme.
In ogni caso, lei come giudica la mancata crescita per un semestre a questa età? La considera preoccupante?
La ringrazio anticipatamente per la sua disponibilità.
Silvia

 
Cara Silvia,
in effetti può essere normale un transitorio arresto della crescita sia staturale che ponderale nei bambini, soprattutto se oltre il terzo anno di vita. Un arresto di crescita staturale è, in realtà, solo apparente, perché, all'età del tuo bimbo, di solito, si cresce a scatti, un balzo a fine autunno e un altro in primavera, quasi mai vi è una crescita regolare mese per mese. Per quanto riguarda il peso, invece, può rimanere stabile e non aumentare nei periodi in cui non vi è crescita in altezza ma non è normale il dimagrimento, a meno che non segua ad un periodo particolare di malattia o cose simili. Allora è sul peso che bisogna concentrarsi e non sull'altezza, benché, nel tuo caso, sia peso che altezza raggiungano buoni percentili. La bioarginina agisce un po' sull'appetito ma in realtà è conosciuta per stimolare la produzione di ormone della crescita, cosa di cui il tuo bimbo non ha affatto bisogno. Non è che sia pericolosa ai dosaggi comunemente consigliati, solo penso che non serva più di tanto per Francesco, tanto più che è fortemente sconsigliata nei soggetti che hanno un'alimentazione  carente e ipoproteica. Ora, io non credo che, nonostante la sua scarsa propensione per il cibo, Francesco sia fortemente iponutrito: se fosse così non sarebbe cresciuto a sufficienza e non raggiungerebbe ora i centili che ha, ma ti consiglierei piuttosto il Carpantin (1 cucchiaino mezz'ora prima dei due pasti principali e, volendo, anche prima della colazione ). Poi, magari, potresti eliminare la merenda del pomeriggio e sperare così che abbia più fame la sera. Il cibo equivalente alla merenda pomeridiana può essere tranquillamente suddiviso tra i tre pasti rimanenti. Altro consiglio è poi quello di eliminare in modo drastico tutti i fuori-pasto di qualsiasi genere, soprattutto se dolcetti o merendine e di assecondarlo sui sapori base che preferisce. Per alcune settimane, per il tempo, cioè, della somministrazione di stimolanti dell'appetito, puoi anche aggiungere alcuni cucchiai di Meritene: due, massimo tre al giorno, non di più, che è una polvere dal sapore dolce di vaniglia o cioccolato e forse anche di frutta, non ricordo, che si può aggiungere a yogurth o latte o budini, fruttoli ecc. che contiene un concentrato proteico idoneo a chi non tollera se non una piccolissima quantità di alimenti, insufficiente per il suo fabbisogno giornaliero. Però devi essere sicura che proprio mangi meno del necessario. Non so come sei rimasta con la tua pediatra e se lei ha ritenuto opportuno prescrivere alcune analisi come l'urinocultura, la sideremia, ecc.: qualche volta, i bambini che non hanno appetito e non crescono hanno una infezione asintomatica delle vie urinarie oppure delle adenoidi o delle tonsille e, molto più raramente, una intolleranza al glutine o ad altri alimenti. Senza visitarlo, purtroppo, posso darti solo consigli generici. Ma un ultimo consiglio te lo voglio dare: non stare troppo appresso ai percentili! Sono utili per inquadrare, per orientare, ma dovrebbero essere usati dal pediatra senza dire nulla alle madri, per un suo personale orientamento e sostegno alla sua valutazione clinica, non di più! Giusto ieri sono stata ad una festicciola di compleanno di una nipotina e ho incontrato molti bimbi con le loro giovani mamme: sapendo che sono pediatra mi hanno subito parlato dei loro bimbi e la primissima cosa che mi veniva riferita erano i percentili! Io non sono stata formata con questa mentalità: non che non ci fossero anche quand'ero giovane medico, solo non veniva loro data l'importanza di adesso. Ed era tutto molto più semplice e le mamme erano meno ansiose.
Un caro saluto,
Daniela
P.s. nella risposta che ho appena inviato ho dato per scontato che i cucchiaini di carpantin consigliati fossero da considerarsi quelli piccoli, quelli da caffè: devono contenere 2,5 ml non di più, che, moltiplicato per due volte al giorno, è il dosaggio per i bambini sotto ai 6 anni.

1 commento

  1. gentilissima dottoressa Daniela,
    le scrivo perchè avrei bisogno di un suo consiglio, ho una bambina di 12 anni e sono seriamente preoccupata per la sua crescita, in quanto essendo ormai vicina alla pubertà ha una costituzione troppo minuta. Infatti pesa 27 kg e misura 135 cm. dall’ultima radiografia al polso che abbiamo fatto circa un anno fa l’età ossea è pressochè conpatibile, ciò non toglie che vista l’età io sia molto preoccupata. devo dire che è una bambina che non ha mai mangiato tantissimo ma comunque ho sempre cercato di fargli avere una alimentazione varia, tranne alcuni cibi che proprio rifiuta di mangiare o ne mangia pochissimo. Parlando con la pediatra di questo problema mi ha consigliato le fiale di bioarginia inizialmente 2 al giorno per 15 giorni per poi continuare con 1 al giorno per un totale di 2 mesi, ora sono quasi 2 mesi che fa questa cura ma a dire la verità non ho visto un granchè di risultati ne in peso ne in altezza, infatti due mesi fa era 26 kg per 134 cm. Ora sicuramente non mi aspettavo miracoli, ma è ovvio che vorrei capire come devo comportarmi, anche perchè la bambina comincia a vivere con disagio il paragone con i suoi coetanei che certamente sono più sviluppati. spero che lei mi risponda presto e possa consigliarmi in merito. la ringrazio anticipatamente per la disponibilità e per i consigli che vorrà darmi.