Non mangia la frutta

Gentile dottoressa,
la mia bambina di 27 mesi mangia pochissima frutta, non gradisce nemmeno centrifugati e frullati.
È però  molto golosa di frutta secca di ogni genere, fichi, prugne e albicocche, ma quelle in commercio mi pare contengano zuccheri e coloranti che non mi piace darle.
So che esistono prodotti per l’essicazione in casa di frutta  verdura e mi domandavo se uno snack così preparato in casa possa sostituire la frutta fresca che manca (immagino però che le vitamine nel processo di essicazione si perdano) o possa almeno costituire uno snack sano (rispetto alle merendine confezionate)?
Grazie mille!
Sile

La frutta secca, ovviamente, ha le stesse proprietà nutritive di quella fresca meno le vitamine, che si deteriorano con il calore e alcune con la semplice esposizione alla luce (vedi la vit C che deve sempre essere conservata in contenitori di materiale scuro). Probabilmente piace di più perché assomiglia ad un dolcetto essendo più dolce della frutta fresca. Mi sembra carina l’idea di confezionare piccoli snacks casalinghi con frutta essiccata e triturata, fiocchi di cereali, qualche scaglietta di cioccolata, poche mandorle, noci, nocciole, magari tenuti insieme da un po di miele e/o qualche biscotto sbriciolato. Oppure si può fare rinvenire la frutta secca in acqua calda: sembrerà di più e potrà essere aggiunta ad uno yogurth intero non zuccherato in precedenza con l’aggiunta di un solo cucchiaino di miele. Ma la frutta fresca è sempre meglio. I bambini restii possono essere coinvolti nella preparazione di divertenti gelati casalinghi o sorbetti fatti con belle spremute di arancio o mandarino, un po’ di zucchero e "messi in forma" in quei piccoli contenitori di plastica o silicone con bastoncino facilmente reperibili anche nei supermercati. Dopo qualche ora di freezer il gioco è fatto e loro saranno felicissimi di mangiare e offrire ai loro amichetti un vero gelato fatto con le loro manine!
Qualcosa di più nutriente può essere un frullato di frutta, anche mista, frullato con latte e poco miele, oppure con yogurth, poi sempre fatto congelare in stampini divertenti. Con le mele, poi, si possono inventare, spicchio dopo spicchio, delle bellissime fiabe animate (il sole e la luna, il piccolo principe…dipende dall’età) e con tanti pezzettini di frutta varia, si possono inventare ingegnosi trenini (le banane si prestano benissimo per fare le ruote) che scappano veloci per non farsi mangiare! Ed è proprio il momento che il bimbo si avventa su di loro per acchiapparli. Io ormai ho l’età per essere nonna, ma se non si impara a guardare il mondo con gli occhi dei bambini non si riuscirà mai a diventare saggi.
La frutta comunque si può seccare in forno usando temperature basse e prolungate, ma non so se valga veramente la pena assecondare i bambini fino a questo punto. Un caro saluto e… Buon appetito!
Daniela
P.S. La frutta secca è leggera ma vale circa 10 volte il suo peso per quanto riguarda le calorie: un grappolo d’uva pesa poco più di una fettina di pane, attenzione!