Non cresce da più di un mese

Gentile Dottoressa,

sono mamma di un bimbo di quasi 13 mesi allattato ancora al seno.

Alla nascita pesava 3,400 kg per 50 cm di altezza, è cresciuto in maniera esponenziale per i primi tre mesi di vita rallentando notevolmente in seguito.

Infatti, dal quarto mese in poi si è attestato intorno al ventesimo percentile per il peso e intorno al 75mo per l’altezza, mantenendo nei mesi questa tendenza.

Oggi (ha 12 mesi e 15 giorni) pesa kg 9,100 per 78 cm di altezza ed è vivacissimo. Sia io che il padre siamo stati fino all’adolecenza magrissimi e piuttosto lunghi.

Dopo un inizio svezzamento un po’ burrascoso (per un paio di mesi il bimbo sembrava molto poco interessato al cibo e io ne ho fatto una tragedia!) oggi affrontiamo molto serenamente le pappe, lui finisce quai tutto quello che preparo e io sono serena.

Mi preoccupa il fatto che negli ultimi 40 giorni circa, nonostante l’aumentato appetito, non ha avuto il minimo incremento ponderale. Cosa ne pensa?

Mi scuso per essermi dilungata, grazie mille

Ale


All’età del tuo bimbo i piccoli non dovrebbero esere misurati così spesso: un controllo dell’accrescimento ogni due mesi, due mesi e mezzo, è più che sufficiente.

Ad ogni modo, quando altezza e peso non si trovano sullo stesso percentile, vanno considerate tre cose: la prima sono, ovviamente, i percentili. Cioè, se, nonostante il divario, i percentili di peso e altezza si trovano comunque entro la fascia di normalità compresa tra il 95° e anche un po’ oltre e il 5°centile; se il percentile del peso e quello dell’altezza, nell’arco dei mesi, sono rimasti coerenti, cioè sempre nella stessa fascia o giù di lì e non si sono mai incrociati dimostrando una evidente inversione di tendenza (per esempio, altezza che dal 90° passa al 40° e peso che dal 20° passa al 70°); se le modalità di crescita del bimbo rispecchiano con chiarezza quelle di uno o entrambi i genitori alla stessa età.

Se queste tre condizioni sono rispettate, non mi sembra che ci si debba preoccupare, soprattutto se il bimbo sta bene, mangia regolarmente, ha uno sviluppo psicomotorio regolare, è vivace ecc.

Io farei la prossima valutazione fra tre mesi, alla fine dell’estate e smetterei di preoccuparmi per il peso ma, al contrario, mi gratificherei della buona crescita in altezza che, in fin dei conti, è quella più importante, visto che all’età del tuo bimbo le masse muscolari sono fisiologicamente poco sviluppate e l’aumento del peso è dovuto in buona parte anche alla massa grassa che, in fondo, non serve a un granché.

Fai in modo che si muova molto e che sviluppi una buona muscolatura tonica e non preoccuparti di altro.

Un caro saluto,

Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone