Muco nel pannolino

Salve,

ho una bimba di 14 mesi e da quando ne aveva 12, ho  cominciato a trovare nel pannolino, di quando in quando, macchie di muco giallo. Ho visto che provengono dalla vagina, sono secrezione oleose. Quando le cambio il pannolino inoltre annuso il culetto e sento un forte odore, tipo di pesce, questo solo negli ultimi gg. e vedo che si tocca le parti intime, non capisco se lo fa per esplorarsi o perché ha prurito.

La pediatra dice che non può essere cistite in quanto la bambina sarebbe nervosa e avrebbe febbre ma non dà comunque una spiegazione, non mi dice se è normale o se si tratta di altro.

Mi consigli Lei.

Grazie

È plausibile che la piccola abbia una vulvovaginite ricorrente. All’inizio dell’infezione – che di solito è dovuto a contaminazione da germi normalmente presenti nelle feci – il muco vaginale può mostrarsi trasparente e piuttosto fluido per poi, con il passare dei giorni, se la piccola infezione non guarisce da sola o non viene trattata adeguatamente, trasformarsi in secrezione densa biancastra o giallastra.

Il caratteristico odore di pesce, di solito, è dovuto alla presenza della gardnerella vaginalis ma può dipendere anche da altri germi, di solito classificati come gram negativi dal punto di vista biochimico, cioè, tecnicamente, che non reagiscono quando vengono messi in contatto con un certo reagente specifico. Sarebbe opportuno praticare un tampone vaginale alla bimba, magari contemporaneamente anche un esame delle urine con urino cultura per capire, prima di tutto se vi è realmente una colonizzazione batterica specifica in vagina – cosa, comunque, molto probabile – poi se essa dipende da una infezione alle vie urinarie, magari una semplice cistite.

Nel primo caso, la terapia potrebbe consistere unicamente in detergenti antisettici con applicazione di una crema antibiotica localmente, mentre se vi fosse anche solo una semplice cistite, la terapia dovrebbe essere sistemica con un antibiotico per bocca. Non sempre le infezioni alle vie urinarie si manifestano con i sintomi classici compresa la febbre: una semplice cistite con la presenza di una scarsa quantità di batteri, infatti, può essere del tutto asintomatica.

Meglio, quindi, a mio avviso, fare alcuni accertamenti.

Un caro saluto, Daniela