L’utilizzo dell’antivirale

Cara dottoressa,

ho appena letto un suo post in cui diceva che le malattie virali sono quasi sempre gravi e veloci nel loro evolversi e che quasi sempre la terapia antivirale la si inizia a malattia inoltrata.

Questo conferma un dubbio che già da tempo avevo riguardo l’influenza A: ormai è diffusissima e mi chiedo perché non iniziare da subito la terapia antivirale invece di aspettare l’aggravarsi della situazione? Ssoprattutto nei bambini, visti gli esiti che si possono avere, broncopolmoniti fulminanti, perché si consiglia la sola tachipirina? Io trovo tutto ciò illogico!

Mi chiedo se quella neonata di Napoli, iniziando la terapia per tempo, non si sarebbe potuta salvare!

La ringrazio ancora una volta per la sua disponibilità. Con affetto, Selena

Gli antivirali non sono privi di effetti collaterali e vanno riservati esclusivamente a soggetti per i quali l’influenza potrebbe costituire un alto rischio e potrebbe complicarsi con molta facilità oppure ai soggetti con complicazioni influenzali già in atto.

 Si tratta, insomma, di farmaci da fare maneggiare ai medici in ambito ospedaliero e non di farmaci fai da te. Il loro effetto è tanto più potente quanto più precocemente si inizia la terapia, è vero, ma non per questo, cioè per l’ansia di non perdere tempo, si possono utilizzare ad ogni influenza e in ogni soggetto, anche sano e con sintomi lievi.

Come gli antibiotici, infatti, si tratta pur sempre di farmaci curativi e non preventivi, anche se questo comporta una più attenta valutazione di tutti i sintomi presentati dall’ammalato sin dall’inizio della malattia in modo da non trascurare nulla e non  iniziarli in ritardo rispetto all’aggravamento, semmai ci fosse.

Essi, comunque, non sono miracolosi e a volte, anche se dati al tempo giusto e non in ritardo, possono non essere efficaci, purtroppo.

Un caro saluto, Daniela

Condividi
Articolo precedentePancia gonfia a tre anni
Articolo successivoCoosleeping: perché no?
mm
Medico chirurgo specializzato in Pediatria e Neonatologia con lunga esperienza Ospedaliera.