Leggera intolleranza al latte e LA adatti arricchiti con ferro

 

Buongiorno vorrei avere un suo consiglio,

mia sorella ha un bambino di 16 mesi che ha avuto problemi di reflusso per un periodo di tempo è stato somministrato l’omeprazolo, poi sospeso, siccome da sempre dorme molto poco o con un sonno disturbato ed è piuttosto irrequieto e aveva bolle (eczema ) sulla pancia e una sulla gamba gli sono state prescritte le analisi per allergia e risulta essere allergico ma con un valore irrisori 0,02 al latte. Per ora non mangia i formaggi e gli hanno dato il latte di soia.

Comunque non è che poi sia cambiato molto, quindi il suo pediatra (già contrario anche solo di fare le analisi) gli ha detto che il valore è molto basso e che al limite potrebbe darle un latte tipo Zymil. Io ho visto però che i latti per la crescita sono addizionati con vitamine e ferro, cosa che invece non ha zymil. Visto che l’intolleranza non è grave, esiste un latte per la crescita con meno lattosio (anche se non proprio privo) ma con aggiunta di ferro e vitamine?

Grazie per l’attenzione che vorrete dedicarmi e gradite i più cordiali saluti.

Daniela

AL110 della Nestlé. è un latte in polvere con bassissimo contenuto di lattosio, grassi modificati rispetto al latte vaccino come conviene ai lattanti fino al primo anno di vita, vitamine e aminoacidi essenziali ma non contiene aggiunte di ferro. Però mi chiedo se sia veramente necessario dare un latte in polvere a 16 mesi. L’apporto necessario giornaliero di ferro dovrebbe provenire dalla alimentazione varia ed equilibrata e in caso di anemia ferropriva sarebbe sufficiente somministrare ferro farmacologicamente. Al di là delle analisi volte a scoprire una eventuale allergia alle proteine vaccine, che non sempre sono positive a questa età, si potrebbe tentare con un latte di riso per un po di tempo visto che anche la soia può essere responsabile di allergie in soggetti predisposti. Ma se l’allergia alle proteine vaccine non è in questione, AL110 o Zymil andranno bene. Un caro saluto, Daniela