Latte artificiale e sonno agitato

 

Gent. dottoressa,

sono la mamma di un bimbo nato l’8 settembre 2008.

Tommaso i primi due mesi ha sofferto di coliche e soffre tutt’ora di reflusso, ma ormai ci siamo abituati e, oltre al vomito copioso, non ci sono molti altri problemi.

Dalla metà del secondo mese, fino a dieci giorni fa, Tommaso dormiva dalla mezzanotte alle 7/8 del mattino senza svegliarsi.

Ultimamente si sveglia frequentemente, anche solo per pochi secondi. Spesso gli basta che io gli dia il ciuccio, gli metta una mano sulla testa o sulla pancia.

Inoltre vuole mangiare ogni 4 ore e non ha più una pausa di 7/8 ore. Il resto del sonno lo fa molto agitato, scalciando continuamente. A brevi tratti (mezz’oretta) sembra calmo.

La conseguenza è che io non chiudo occhio. Come mai questa regressione?

Tommaso prende latte Blemil AR, perché io non avevo latte dal secondo mese. Di sera ne prende un po’ di più, un po’ addensato con mais e tapioca.

Inoltre di sera non riesco a farlo addormentare prima delle 22.30.

Un affettuoso saluto, Sandra

Bisognerebbe valutare l’ipotesi che sia diventato intollerante al latte artificiale, che non sia sazio, oppure, al contrario, che mangi un po’ troppo.

Avendo 4 mesi, potrebbe avere bisogno di un latte numero 2, più sostanzioso, soprattutto se è cresciuto in fretta in questi mesi.

Oppure potrebbe essere che, aumentando il latte in base alla crescita del bimbo, ed essendo latte artificiale, sia diventato troppo per la tolleranza del bimbo e non sia opportuno, invece, iniziare un prudente e graduale svezzamento con alimenti diversi dal latte.

Altre cause di nottate agitate possono essere, come ho detto più volte, difficoltà a respirare dal naso, otite catarrale anche se non da dolore di giorno, infezione alle vie urinarie, una malattia infettiva in incubazione, una lontananza diurna della mamma rientrata al lavoro e tante altre cose: vanno tutte valutate una per una e io, senza conoscere il bimbo, di più non riesco a suggerire e ad immaginare.

Un caro saluto, Daniela