La vaccinazione antimeningococco è importante

Gentile dottoressa,

mi trovo molto bene con i suoi consigli e per questo la ringrazio per il tempo che riesce a dedicare a tutte noi.

Desideravo chiederle un parere: mio figlio (2 anni) ha fatto il vaccino antipneumococco, secondo lei dovrei fargli fare anche quello contro il meningococco?

Grazie per la sua risposta


Si, sarebbe bene che il bimbo fosse vaccinato anche per il meningococco.

Se non lo vaccinerai entro il suo terzo anno di vita (da 0 a 2-3 anni il rischio di meningite da meningococco, batterio che, nonostante il suo nome, non da solo meningite, è piuttosto elevato), potrai prendertela con un po’ più di calma, pensando comunque di vaccinarlo entro la sua pubertà, perché, dopo un periodo piuttosto lungo durante il quale il rischio meningite da meningococco decresce sensibilmente, dalla pubertà in poi, il rischio di meningite aumenta nuovamente fino al 25°, 28° anno di età e diventa simile a quello dei primissimi anni di vita.

La vaccinazione antimeningococcica, dunque, non perde mai di importanza durante la vita evolutiva, anzi ed è forse più importante della vaccinazione antipneumococcica.

Un caro saluto,

Daniela

2 Commenti

  1. GENTILE, DOTTORESSA VOLEVO CHIEDERLE MIO FIGLIO A 18 MESI AL 17 MESE O FATTO IL VACCINO ANTI PNEUMOCOCCO ED MI HANNO DATO IL PROSSIMO APPUNTAMENTO A NOVEMBRE CIOE AL 18 MESE LUI A AVUTO UN PO DI FEBRE ALTA QUALKE SETTIMANA FA VORREI SAPERE SE POTREI FARLO …. GRAZIE INFINITE MA HO TROPPA PAURA E’ IL MIO PRIMO BIMBO. CORDIALI SALUTI PAMELA

    • Certo che il bimbo può sottoporsi alla seconda dose di vaccino antipneumococcico. Una settimana di distanza tra la fine dell’episodio febbrile e la vaccinazione è un tempo sufficiente per pensare che il bimbo si sia definitivamente rimesso. In ogni caso puoi anche tardare di una o due settimane: la vaccinazione non perderà la sua validità.