Infezione alle vie urinarie o regressione?

 

Buongiorno Dottoressa,

le sottopongo il nostro caso. Sami ha compiuto due anni il 30/07 e già dalla metà di luglio, approfittando di una brutta irritazione da pannolino causata dal sudore, abbiamo provato a togliere il pannolino con ottimi risultati per quanto riguarda la pipì (meno per la cacca ma pazienza!).

Ora sono perciò circa due mesi che Sami fa pipì nel vasino e, a parte la prima settimana, non si è mai bagnato né di giorno né di notte. Ieri però quando sono andata a prenderlo all’asilo mi hanno detto che ha fatto regolarmente pipì al bagno ogni volta che l’hanno portato, in più l’ha fatta addosso per ben quattro volte. Stessa situazione nel pomeriggio a casa.

Credo abbia fatto pipì una decina di volte con le stesse modalità: un po’ nelle mutandine poi appena me ne rendo conto e lo metto sul vasino finisce di farla lì. L’ho detto al suo pediatra il quale mi parla o di una probabile fase di regresso oppure anche dell’abbassamento della temperatura che può aver causato questo "eccesso" di pipì.

A scanso di equivoci domattina faremo comunque le analisi e la coltura delle urine. Preciso una cosa: Sami non chiede mai di fare pipì, la fa quando viene portato in bagno mentre se è a casa si organizza da solo andando sul suo vasino e avvertendomi a cose fatte. Che cosa succede secondo Lei?

Grazie sin d’ora, la mamma di Sami

Probabilmente si tratta di un po’ di ansia dovuta all’asilo unita al fatto che, non avvertendo quando ha bisogno di fare pipì, all’asilo, magari, viene portato in bagno dopo troppo tempo dal momento dello stimolo iniziale oppure viene portato al momento giusto però, per ansia o per fretta, non svuota completamente la vescica e il resto lo fa nei pantaloni.

In fondo ha solo due anni, povero bimbo, cosa volere di più da lui? Io non credo che si tratti di eccesso di pipì, tolto quel po’ di più che può dipendere dall’ansia, ma semplicemente di una pipì fatta più spesso e a più riprese.

Purtroppo all’asilo il rapporto tra numero di educatrici e bambini è sempre in difetto rispetto alle esigenze reali di bimbi così piccoli, pertanto non possono ricevere tutte le attenzioni di cui hanno bisogno e, con qualche successo e altrettanti insuccessi, devono imparare velocemente, troppo velocemente, a cavarsela da soli e qualche piccolo incidente di percorso è da considerarsi la norma. Vedrai che il sabato e la domenica, quando il piccolo rimarrà a casa, tornerà tutto nella norma.

Un caro saluto, Daniela