È il caso di fare le analisi?

 

Cara dottoressa,

volevo porle un mio problema: ho una bimba di 15 mesi che pesa Kg 7,600, e lunga cm. 76 premetto che già alla nascita è nata di Kg. 2,400 e lunga cm. 46, quindi c’è chi mi dice che potrebbe essere normale, visto che è nata piccola, cresce in maniera molto lenta.

Devo dire che è un bimba molto vivace e sveglia, dorme tranquillamente e mangia un po’ di tutto.

La pediatra vuole che faccia un sacco di esami, dall’esame dell’urina, a quello per la celiachia ed altri esami del sangue.

Con questi dati può darmi un consiglio?

La ringrazio anticipatamente.

Come dico ogni volta: un solo valore attuale di peso e altezza senza valori intermedi almeno ogni 3, 4 mesi non mi permette di valutare il problema adeguatamente. Pertanto mi dovresti fornire altri elementi e altre misurazioni oltre quelle di nascita. Una discrepanza tra peso e altezza c’è e il peso attuale della bimba sembrerebbe collocarsi su un percentile inferiore rispetto a quello pur basso di nascita.

Però non posso trarre nessuna conclusione perché non so nemmeno se la piccola è nata prematura o meno, se era solo piccola per la sua età gestazionale ecc. Le due ipotesi porterebbero a conclusioni diverse in quanto se la bimba fosse nata piccola per la sua età gestazionale, questo ritardo di crescita intrauterina potrebbe essere alla base di questo suo basso peso attuale mentre se fosse nata prematura ma con peso adeguato alla sua età gestazionale le cose potrebbero essere un po’ diverse.

La discrepanza tra peso e altezza, ad ogni modo, sembra più un problema cresciuto nei mesi perché alla nascita peso e altezza mi sembrano più armonici tra loro con un’altezza che è lentamente cresciuta in modo regolare e fisiologico ma con un peso che sembrerebbe essersi fermato o cresciuto più lentamente rispetto all’altezza.

Se così fosse e se non ci fosse una familiarità alla base di questa modalità di crescita ponderale (almeno un genitore o un fratello maggiore che cresceva con le stesse modalità alla stessa età), forse alcune analisi di approfondimento sarebbero necessarie. Di più, per ora, non posso dirti.

Un caro saluto, Daniela

Condividi
Articolo precedenteVaccini: che confusione!
Articolo successivoÈ ora di svezzarlo
mm
Medico chirurgo specializzato in Pediatria e Neonatologia con lunga esperienza Ospedaliera.