Fluental o Uniplus

 

Gentile Dottoressa,

mia figlia che ha 2 anni si prende molto spesso un brutto raffreddore con qualche raro colpo di tosse ed il nasino otturato e colante, ma la cosa più brutta è il fatto che sembra abbaiare se fa una corsa oppure ride.

Posso darle lo sciroppo FLUENTAL (3 volte al dì) anziché le supposte di UNIPLUS che di sicuro sono più efficaci, come mi diceva il suo pediatra?

Attendo a breve risposta e grazie. Cosa mi consiglia?

Il Fluental contiene sobrerolo, che è un fluidificante del catarro e paracetamolo, che è, come la più conosciuta tachipirina, un antidolorifico e antipiretico. Non vedo, quindi, il motivo di somministrare Fluental per un semplice raffreddore senza febbre e senza il malessere e i dolori tipici di una sindrome influenzale.

L’Uniplus contiene oxolamina, che è un sedativo della tosse e propifenazone, che è un antinfiammatorio e un antidolorifico e, anche in questo caso, mi sembra che per la tosse abbaiante della tua bimba (laringite? Asma da sforzo? Asma da respirazione di aria fredda?), non sia indicato al 100%.

Le preparazioni farmaceutiche che contengono una associazione di due o più farmaci sarebbero da scartare perché, se efficaci per un sintomo, spesso sono inutili per un altro verso. Se vuoi calmare una tosse insistente e secca, cioè priva di catarro, dovresti dare un sedativo della tosse e basta, per esempio il Sinecod, se vuoi abbassare una febbre dovresti dare solo un antipiretico e basta e così via.

Non esiste in assoluto un farmaco più efficace di un altro, esiste un farmaco più specifico e più adatto di un altro per curare un determinato sintomo o una determinata malattia.

Un caro saluto, Daniela