Febbre e macchioline rosa

Gent.ma Dott.ssa,
la  mia bambina, che oggi ha 18 mesi, ha avuto 3 volte negli ultimi 6 mesi dei fenomeni analoghi: febbre alta (fino a 39°) durata un giorno, mancanza di appetito per un paio di giorni e alla scomparsa degli altri sintomi, si è riempita sul pancino di macchioline piccolissime rosa.
Il tutto dura circa 4 giorni durante i quali la bimba rimane comunque abbastanza vivace e tranquilla.
La prima volta il dottore mi ha parlato di quinta malattia, e possibile che possa aver fatto la malattia altre volte?
La bimba ha fatto a 6 mesi un test per l’allergia ALATOP (inalanti) S-PHIADIATOP bambino, il cui risultato è <0.35 (irrilevabile); può essere che sia allergica a qualche cosa che mangia? 
Il pediatra, dopo l’ultimo fenomeno successo l’altro ieri, mi ha consigliato di far eseguire un test delle urine perchè sospetta un’infezione urinaria, secondo lei è possibile?
Aspetto con ansia un suo responso e cordialmente saluto.

La quinta malattia è una malattia esantematica di origine virale che difficilmente esordisce con febbre alta e ancor più difficilmente dura solo 3 o 4 giorni (anche se può succedere) ma bensì anche una settimana o più.
Si manifesta con un esantema caratteristico prima concentrato solo sulle guance che diventano uniformemente rosse come se il bambino fosse stato schiaffeggiato, poi si diffonde su tutto il corpo con piccole chiazzette in rilievo dall’aspetto a volte irregolare. E’ frequente soprattutto in primavera e nei bambini in età scolare: molto difficilmente si presenta nei bambini di pochi mesi. Però lascia a volte alcuni strascichi che potrebbero far pensare ad un suo ritorno perché in situazioni particolari, come cute molto calda, clima caldo, bambino accaldato, le macchie possono ripresentarsi senza che si debba parlare di recrudescenza della malattia.
Altra ipotesi è che la bimba abbia avuto una volta la sesta malattia, tipica per dare febbre anche molto alta per alcuni giorni e esantema alla scomparsa della febbre, mentre le altre volte può avere avuto altre virosi non meglio identificate.
I virus danno spesso manifestazioni esantematiche nei piccoli, anche se non si tratta di virus conosciuti per procurare esantemi nei più grandi e negli adulti: un esempio tipico è costituito da alcuni virus influenzali e parainfluenzali che nei bambini grandicelli non danno mai esantema mentre nei lattanti abbastanza spesso.
Difficile anche che una eventuale allergia alimentare si manifesti con febbre così alta anche se di breve durata.
Per quanto riguarda l’infezione delle vie urinarie, certo, può esordire con febbre alta e inappetenza, un po’ come tutte le infezioni, però non passa certamente in due o tre giorni, specialmente se non si diagnostica e non si attua una terapia specifica.
Un esame urine con eventuale urinocultura si può sempre fare, anzi, nel dubbio si deve fare, ma forse sarebbe il caso di praticare anche alcune analisi del sangue di routine, sempre però se gli episodi siano stati ravvicinati, perché dicendo 3 in sei mesi non so se sono stati uno ogni 2 mesi o tutti e tre nell’ultimo mese: nei due casi le valutazioni da fare sarebbero diverse.
Ad ogni modo una accurata visita medica della bimba può certamente indirizzare verso un atteggiamento di semplice attesa di un eventuale successivo episodio analogo ai precedenti, in tal caso da indagare al momento più a fondo, oppure può suggerire di approfondire alcune indagini per vederci più chiaro (questo, per esempio, se la bimba avesse un pallore particolare, fegato e/o milza ingrossati e ia discorrendo).
Capirai bene che tramite mail non posso proprio essere più precisa.
Un caro saluto,
Daniela