Disturbo metabolico e peluria in neonato di tre mesi

Buongiorno Dottoressa,

il mio bimbo di 3 mesi, nato alla 36 settimana di gestazione (durante il quale ho sofferto di diabete gestazionale) alla nascita pesava 2300 Kg ed era lungo 45 cm. Il piccolo ha sempre mangiato molto meno rispetto a ciò che mi era prescritto dal pediatra (non allattato al seno per difficoltà mia) nonostante lo scarso apporto di latte e sempre cresciuto molto (mettendo anche 100gr al die!).

Oggi pesa 5430 Kg ed è lungo 57,5 cm.

Sono preoccupata per i seguenti motivi: come fa a crescere tanto se mangia veramente poco? sono 2 mesi che non aumento la quantità di latte perché me lo lascia (fa 6 pasti ed assume dagli 60 ai 130 ml di latte a pasto). Da qualche giorno è comparsa una peluria sul labbro superiore (baffetti) e attorno allo scroto.

Inoltre il bimbo è nervoso, irritato. A vederlo sembra in buona salute me mi chiedo se invece ci possa essere qualche problema metabolico.

La semplice valutazione della crescita staturale e ponderale del bimbo sarebbe, in fondo, nella norma e con il latte artificiale, se il bambino è di costituzione robusta, queste crescite si vedono e non preoccupano.

La comparsa di peluria, invece, andrebbe valutata con attenzione: per sospettare un problema endocrinologico, tipo iperfunzionalità delle ghiandole surrenali, per intenderci, o sindrome adrenogenitale, bisognerebbe che il pene avesse una crescita accelerata e dimensioni un po’ più grandi della norma per l’età e che i testicoli, invece, fossero di dimensioni e aspetto infantili, normali per l’età.

Contemporaneamente bisognerebbe valutare lunghezza, spessore e consistenza dei peli in eccesso e solo se la peluria da te notata fosse accompagnata da una di queste anomalie, o da un cambiamento di colore, per esempio, della cute dello scroto, si dovrebbe pensare di effettuare alcuni dosaggi ormonali per valutare l’attività endocrina dei surreni o dell’ipofisi.

La comparsa di una peluria molto sottile tipo lanugine, anche precoce, specie in un bambino dalla pelle e dai capelli scuri, non accompagnata da altri sintomi clinici, non mi sembra, infatti, un motivo di per sé sufficiente per giustificare un allarmismo a priori.

Senza avere il bimbo sotto gli occhi, però, non posso che ripeterti il consiglio di rivolgerti ad un endocrinologo pediatra per un parere autorevole e specifico.

Un caro saluto, Daniela