Cortisone

Buongiorno dottoressa,
ad uno dei miei gemelli, Gabriele, di 19 mesi (circa 13 kg di peso) è stata diagnosticata dal pediatra una bronchite. La terapia prevedeva 3 giorni di Bentelan (due compresse da 0,5 dopo cena), antibiotico e aerosol.
Un’amica (il cui figlio è stato ricoverato l’anno scorso per una crisi d’asma bronchiale) mi ha un po’ spaventato perchè mi ha riferito che all’ospedale le avevano detto di non interrompere bruscamente la cura di cortisone ma di diminuire pian piano la dose somministrata, per pericolo di effetti collaterali (crisi d’astinenza) e che la dose datami per Lele era molto alta.
E’ vero?
Mi aiuta a capire chi ha ragione?
Grazie mille.

Cara Marianna,
la dose di cortisone prescritta al tuo bimbo non è eccessiva: il pediatra ha voluto concentrarla tutta in un’unica dose serale, tutto qui.
Tre giorni soli di terapia, poi, non creano certamente la tanto temuta "assuefazione", per dirlo con un termine comunque non corretto: dopo settimane di terapia è bene ridurre e scalare gradatamente, ma dopo soli tre giorni proprio non serve. Quindi stai tranquilla e continua pure a fidarti del tuo pediatra con serenità.
Io dico però: ma è proprio sempre tanto necessario somministrare cortisone così facilmente anche senza sintomatologia asmatica o allergia?
Molti pediatri se lo stanno chiedendo e stanno facendo marcia indietro, ma penso che dovrebbero essere di più a riflettere, anche perché, forse, tra i farmaci somministrati per aereosol vi era ugualmente del cortisone, ma questo non posso saperlo.
Il cortisone dato farmacologicamente sostituisce quello normalmente prodotto dalle ghandole surrenali che, dopo una terapia piuttosto prolungata a base di cortisone, potrebbero impigrirsi e non produrne più come prima, visto che il soggetto ne ha a sufficienza.
Per tale motivo, una sospensione brusca e non graduale della terapia può indurre uno stato di transitoria carenza di ormoni steroidei, mentre una sospensione graduale "scalandolo" lentamente prima di sospenderlo permette ai surreni di ricominciare a funzionare regolarmente dal momento che nel circolo sanguigno si trovano concentrazioni ogni giorno inferiori dell’ormone stesso. Mi auguro di averti chiarito il problema anche se in termini molto semplificati.
Un caro saluto,
Daniela