Colore delle feci e delle urine

Carissima dottoressa,
è dalla fine di dicembre che mio figlio prima ha forti dolori alla pancia, poi il vomito. Ora sta facendo una dieta a base di pasta asciutta e pesce.
Mio figlio, che è anche un soggetto stitico, due giorni fa ha fatto le feci giallognole, oggi invece bianche. Le urine sono gialle scure la mattina.
Mi potrebbe aiutare a capire, se devo continuare con la dieta, o farlo mangiare normale e magari dargli un po’ di cioccolata, dato il passaggio della befana da poco?
La prego di rispondermi, grazie.

Se il tuo bimbo ha veramente mangiato soltanto pesce e pasta, magari in bianco, mi sembra molto difficile che possa emettere feci di colore diverso, visto che il colore delle feci dipende in massima parte dagli alimenti, soprattutto se ha continuato ad assumere latte. 
Le urine giallo scuro sono da osservare, ma potrebbero essere soltanto molto concentrate per una probabile disidratazione del piccolo dopo il vomito e forse dopo avere mangiato meno del normale e bevuto meno del necessario.
Fallo bere molto senza dare tè e osserva le sue urine facendolo urinare nel vasino.
Per quanto riguarda le feci, se non ha più vomito né diarrea da almeno due giorni, ritorna ad una alimentazione normale, anche con carne, sia bianca che rossa, e verdure verdi.
Dopo due giorni controlla le feci, dovrebbero essere tornate del solito colore. Le feci molto chiare, cioè ipocromiche, devono, sì, insospettire, ma le feci patologiche sono chiare e grigiastre, non chiare e giallastre; anche le urine scure devono insospettire, ma quelle patologiche sono francamente rosse o marroni color lavatura di carne, non gialle solo un po’ più scure.
Non che non vi siano patologie renali con urine di aspetto normale, ma ho voluto precisare questi dettagli perché mi dici di essere preoccupata dal colore di feci e urine del bimbo.
Riguardo alla cioccolata, beh, se sta bene da alcuni giorni, mi sembra eccessivo negargliela del tutto, ma stai attenta che non ne abusi, ovvio.
Io però, visto che le feste sono strafinite e il fegato probabilmente grida vendetta sia ai grandi che ai piccoli, mi orienterei verso dolcetti più digeribili come biscotti magari fatti in casa o gelatine di frutta o qualche crostata con sola marmellata senza crema, che ne dici?
Un caro saluto,
Daniela