Cinque anni e problemi di stipsi

0
76

 

Buonasera gentilissima dottoressa,

Ho una bimba che a febbraio compirà 5 anni non ha problemi di nessun genere anche se di peso non aumenta di molto se non per niente,pesa 15 kg e 300 gr per 107 cm.

L’unica cosa che a volte la rende irrequieta è la stipsi.

Il mio pediatra mi ha consigliato uno sciroppo da darle per 15 giorni per ammorbidire le feci ma io vorrei evitare di darglielo. Ma non so proprio come far mangiare alla piccola frutta e verdura. Ho provato sotto tutte le forme inimmaginabili ma niente non ne vuole neanche sentir parlare di certi alimenti.

Lei ha qualche suggerimento anche omeopatico per facilitare lo svuotamento dell’intestino? o mi devo rassegnare a darle lo sciroppo quando per 3/4 giorni la bimba non si scarica?

La ringrazio per la pazienza e la professionalità che mette ogni giorno nel suo lavoro.

Comincia col fare bere molto la bimba: se non ama l’acqua prepara tisane con tè deteinato, karkadè, spremute di agrumi e quant’altro purché non bibite gasate confezionate e inizia sin dal mattino ad abituare la bimba a bere liquidi.

Poi fai in modo che la sua prima colazione sia piuttosto completa, come un minipasto, a costo di alzarla prima la mattina per avere il tempo di farla con calma. Essa deve comprendere tutti gli alimenti, cioè proteine, cereali, frutta, liquidi. Latte o yogurt, magari con orzo, fiocchi di avena, frutta mista, un po di miele. Insisto sui cereali a base di avena, leggermente lassativa, che possono essere alternati a fette biscottate integrali. Come frutta dai kiwi e, ora che sono di stagione, fichi, più pere e, volendo, una o due prugne cotte con relativo sughetto.

A pranzo fai in modo che assuma legumi anche varie volte a settimana, meglio se decorticati e la sera evita un eccesso di formaggi, così come durante la giornata devi evitare che la piccola assuma troppo latte in quanto una intolleranza al latte può anche manifestarsi con stipsi anziché diarrea.

La pasta del pranzo o della cena potrebbe essere condita con le verdure, magari un pesto di zucchine e basilico o quant’altro, in modo che la bimba assuma verdure in quantità sufficiente e la carne può essere data sotto forma di polpette mischiata con verdure precedentemente cotte.

Cuori di carciofo, legumi, verdure varie, spremute di agrumi, un po’ di brodo di carne, pane integrale, fiocchi di avena o minestra di avena e di orzo, riduzione di latte, latticini e formaggi, almeno due porzioni di frutta al giorno data nella prima parte del giorno più che di sera, più molto movimento e attività fisica potrebbero risolvere il problema senza farmaci, altrimenti un periodo di alcune settimane di somministrazione regolare di un blando lassativo osmotico come paxabel o altro potrebbero risolvere il problema.

Un caro saluto, Daniela

Vota questo articolo