Cammina meglio con le scarpette

 

Salve,

mia figlia (14 mesi) cammina speditamente da sola da circa un mese. Durante la giornata, che trascorre al nido, indossa le scarpette, mentre a casa le metto i calzini antiscivolo. Ho però notato che cammina meglio con le scarpette, con i calzini è più incerta e tende a barcollare ancora un po’…

Eppure i suoi primi passi sono stati fatti, da quando ha iniziato la fase dei primi passi, sempre e solo con i calzini, riservando le scarpette al "fuori casa".

Secondo lei, dovrei fornire anche il nido di calzini antiscivolo (dato che è lì che trascorre la maggior parte del tempo) o va bene così e prima o poi camminerà bene sempre e comunque?

Mi scuso per la domanda probabilmente sciocca, ma – si sa- con il primo figlio si è sempre un po’ ansiose.

Grazie di cuore e cordiali saluti

Su terreni "naturali", più morbidi e ondulati come sabbia, prato erboso, terra soffice, i bambini camminano bene e traggono vantaggio nel camminare a piedi scalzi o comunque senza interposizione di suole, mentre sul pavimento liscio e rigido, completamente piatto, il baricentro dei bimbi piccoli si sposta naturalmente posteriormente, quindi i bimbi si sentono insicuri e tendono a perdere l’equilibrio cadendo seduti indietro.

Pertanto, pur essendo buona norma non costringere i piedini di un bimbo ai suoi primi passi dentro scarpe troppo chiuse o rigide, nei momenti in cui stanno prevalentemente in piedi o camminano, meglio che indossino scarpe ma nei momenti di gioco seduto oppure accovacciato sul pavimento, meglio che stiano senza scarpe e magari soltanto con i calzini antiscivolo così da lasciare al piede la maggior libertà possibile di movimento.

Un caro saluto, Daniela