Broncospasmi acuti

 

Gentilissima Dottoressa,

vorrei un suo parere sulla situazione dei miei gemelli di 9 mesi.

Circa un mese fa entrambi avevano tosse e naso pieno di muco, la pediatra mi aveva prescritto l’antibiotico Cefixoral per 5 giorni, gli spray da inalare con l’E-space di Flixotide (2 paf mattina e sera) e Ventolin (1 paf x 4 volte al dì) tutto ciò per 7 giorni poi abbiamo eliminato il Ventolin e continuato con 1 paf di Flixodine mattina e sera. La diagnosi era di broncospasmi acuti. Mi ha anche prescritto il Singulair da prendere per tre mesi. A distanza di due settimane e mezzo la situazione è in parte migliorata, infatti dopo il rientro al nido, la tosse e il raffreddore si sono ripresentati. Ho ritenuto opportuno chiamare un medico a pagamento il quale mi ha prescritto Macladin sospensione da 125g per 2 v. al dì per 5/7 gg. e Argotone 0-12. Mi ha fatto sospendere sia gli spray che il Singular poichè non si tratta di asma. Se la tosse dovesse persistere mi ha prescritto aerosol con Cleanil e Broncovaleas.

Cosa ne pensa di tutto ciò?

Grazie

Anastasia

Effettivamente, in un soggetto non asmatico ma che presenta soltanto un episodio acuto singolo di broncospasmo, la terapia preventiva per alcune settimane con cortisone per via inalatoria sembrerebbe eccessiva ed è sufficiente una terapia una tantum, a bisogno, come prescritto dal secondo pediatra.

A questa età gli episodi di broncospasmo sono nella quasi totalità dovuti a forme infettive, batteriche o virali che siano e non ad un broncospasmo cronico di tipo allergico e solo come episodi infettivi transitori vanno trattati salvo constatare che il broncospasmo con relativo fischietto è presente anche nei periodi di remissione degli episodi acuti, cioè in condizioni di benessere, ma è molto difficile che questo si verifichi e comunque, per stabilirlo, il bambino deve essere visitato con regolarità anche dopo la fine della malattia, diciamo settimanalmente per alcune volte di seguito.

Solo in questo modo è possibile stabilire la cronicità o meno del broncospasmo e l’opportunità di una terapia a lungo termine.

Un caro saluto, Daniela