Beve tantissimo

0
100

Buongiorno
Scrivo in merito a mio figlio, 2 anni e mezzo e 15 chili, circa. Cercherò di darle un quadro generale per poi chiederle un consiglio 
Come le avevo già scritto, Tommaso è un bimbo vivace, allegro, socievole. Ama stare all’aria aperta e giocare con gli altri bambini. Va volentieri al nido. Solitamente è una buona forchetta, mangia di tutto, anche se da quando fa molto caldo ha diminuito le quantità e predilige cibi più freschi. Non mangia particolarmente salato.
È uscito da poco da un periodo impegnativo, ha fatto due volte la stomatite, poi la varicella e infine un’influenza che ha richiesto 6 giorni di antibiotico. Dalla fine della varicella è un po’ fiacco, ma non ne vuol sapere di prendere le vitamine, . Comunque è il solito bambino di sempre, la pediatra che l’ha visto non ha riscontrato nulla di anomalo.
Ora, il nostro problema è l’enorme quantità d’acqua che si beve durante il sonno, sia quello pomeridiano che notturno. Per enormi quantità d’acqua intendo circa 2 litri e mezzo di notte e 1 litro di pomeriggio. Il fatto è che non è solo sete, ma lui usa il biberon per rilassarsi, ormai è diventata un’abitudine, che lo porta a svegliarsi ogni due ore e bere, per poi addormentarsi. Ha anche il ciuccio, che si toglie solo per bere. Fa delle enormi quantità di pipì, spesso di notte si bagna anche due volte, nonostante lo si cambi spesso( porta ancora il pannolino)
Abbiamo fatto lo stick urine per il diabete e per vedere se ci fossero infezioni, ma è risultato perfetto.
Vorrei provare a mettergli una bottiglietta di quelle col tappo di plastica, in modi che gli risulti meno piacevole bere, ma non so se è la cosa giusta, peró è un problema che va risolto, anche in vista dell’inizio dell’asilo, dove non potrà più aver il pannolino. 
Mi può consigliare una strategia per limitare questo consumi d’acqua, che comunque gli impedisce di riposare bene?
La ringrazio




Con le attuali temperature bere attorno ai due litri al giorno, anche per un bambino piccolo, potrebbe essere necessario. Il problema è farlo bere con regolarità di giorno e quando è sveglio, diciamo un bicchiere ogni due ore e togliere pian piano il vizio di bere di notte a meno che non respiri a bocca aperta con relativa secchezza della bocca. Io eliminerei il ciuccio, poi la quantità di acqua contenuta nel biberon, poi il numero di volte che gli viene concesso il biberon di notte. Ma per fare questo ti devi assicurare che il fabbisogno idrico sia assicurato durante le ore diurne, che non abbia cibi salati a cena come prosciutto o formaggi vari e che non sudi eccessivamente.

Vota questo articolo

Condividi
Articolo precedenteAnemia mediterranea
Articolo successivoEmocromo neonata
mm
Medico chirurgo specializzato in Pediatria e Neonatologia con lunga esperienza Ospedaliera.